“POISON” by Ciccio Barbara ft Elise

“POISON” by Ciccio Barbara ft Elise

634

 

POISON – “Il veleno di Charles Baudelaire, il vino sa addobbare il più sordido stambugio d’un lusso prodigioso e fa sorgere più d’un favoloso portico nell’oro del suo rosso vapore,come un sole occiduo in un cielo nuvoloso. L’oppio dilata ciò che non ha confini, allunga l’illimitato, approfondisce il tempo, scava la voluttà,e di neri e foschi pensieri riempie l’anima al di là della sua capacità. Tutto ciò non vale il veleno che stilla dai tuoi occhi ,dai tuoi verdi occhi.
Laghi dove la mia anima trema e si vede capovolta.
I miei sogni accorrono in folla a dissetarsi a quegli amari gorghi. Tutto ciò non vale il prodigio tremendo della tua saliva che morde che immerge nell’oblio la mia anima senza rimorso e trascinata dalla vertigine la rotola in deliquio verso le rive della morte“.

L’IDEA progettuale del video musicale POISON parte da un’analisi dei contenuti che emergono dalla poesia scritta dal poeta francese Charles Baudelaire, esponente del Decadentismo in Europa nella seconda metà dell’ottocento, ma anche dall’urgenza di trasmettere attraverso la musica, le immagini e la danza un messaggio positivo identificato nell’ambiente naturale, un’isola felice, unico luogo in cui l’uomo può rinascere e riemergere da ciò che è negativo: il “veleno”, la droga, che porta ad un assorbimento dell’individuo preso dai piaceri successivi come l’abbandono del corpo, il fascino, il potere dell’immaginazione, l’illusione dell’onnipotenza. Nella poesia, il veleno è associato alla donna e più nello specifico ai suoi occhi, al suo sguardo di donna. E’ uno sguardo che imprigiona, con fascino mortale, l’anima del poeta. In contrasto da questo concetto espressi nei versi, dall’idea dello sguardo femminile si vuole sviluppare attraverso la narrazione visiva che si evolverà nel video musicale, una visione del mondo naturale intrinseco di bellezza e di armonia, unico luogo in cui è possibile la “salvezza” dell’individuo nel rispetto e nell’accettazione delle leggi naturali.
Uno sguardo femminile che apre gli orizzonti, che libera l’individuo e lo dirige, dopo tortuosi travagli emotivi, in un “lago” dove potersi specchiare nell’armonia della natura.

Finalità:
Il video musicale POISON permetterà di comunicare al pubblico l’universo visivo corrispondete all’artista che ha creato il brano musicale che è, nello specifico, il risultato di un grande lavoro di collaborazione tra numerosi artistici musicisti. Il progetto è destinato a divulgare e sensibilizzare anche i più giovani, attraverso la musica, i suoni e le immagini, che i piaceri artificiali che addormentano i sensi non sono altro che un inganno e che la natura e l’ambiente sono l’isola in cui sviluppare ed estendere il proprio benessere interiore. Di conseguenza si diffonderà indirettamente, attraverso il messaggio che emerge dal video, una sensibilità ecologica.

Luogo:
I video sono stati girati nel suggestivo scenario dell’isola di Marettimo, paradiso delle Isole Egadi sia all’interno del Castello di Punta Troia che nella zona adiacente caratterizzata dalla suggestiva scogliera.

Idea progettuale del video musicale
POISON
https://www.youtube.com/watch?v=6ahwDIKw3M4

Artists:
Ciccio Barbara ft Elise

Choreography & concept video:
Patrizia Lo Sciuto

Dancer:
Silvia Giuffre’ – Giuseppe Milazzo

Video editor:
Marco Fato
Serena Catanzaro

Photography:
Giovanna Vacirca
Francesco Bellina
Nomi dei musicisti che hanno collaborato alla traccia POISON:
Vincenzo Toscano – violoncello
Vito Morello – violini
Roberto Gervasi – percussioni
Giuseppe NUCCIO – batteria
Alfredo Giammanco – piano
Chicco Allotta – assolo piano
Bernardo Viviano – chitarra
Samuele Davì – tromba
Adriana Prestigiacomo – cori
Elise Gargalikis – voce

Il mixing e mastering sono stati realizzati presso lo studio HOUSE OF GLASS di Viareggio – http://www.houseofglass.it

Link del RMX
https://www.youtube.com/watch?v=vkmx5H8g7kQ
Produced by Boysinadisco