Jessica Chastain is the new face of Prada Resort 17

Jessica Chastain is the new face of Prada Resort 17

497

Jessica Chastain is the new face of Prada Resort 17

Prada launches its newest campaign, photographed in Milan by Willy Vanderperre, featuring actress Jessica Chastain. In its focus on heritage and deep institutional qualities, this series represents Prada playing Prada — with the stately Italian metropolis providing an essential supporting role. Although they evoke cinematic escape, these images were shot where Prada feels most at home: Milanese landmarks such as the Civic Planetarium “Ulrico Hoepli”, via Daniele Manin, and the newly inaugurated Fondazione Prada.

The images depict Chastain inspired by packing the essentials, as if for a journey. She wears, and carries, the essential Prada, a distillation of the brand. What Prada does best is to pair irreverence and elegance in the wearable. Here we see the essence of that often contradictory approach: the striking collisions of texture and pattern, tropes of femininity meeting a typically masculine agenda, and new takes on the shapes and materials for which the brand is known. Traversing its own heritage before taking off in an uncharted direction, Prada explores exploration, both spatial and psychological, itself.

Singular actors, like the esteemed star of this campaign, mine histories both real and imagined in order to portray an interior life, if only for the moment of performance. By conjuring core emotional elements, she composes a fully rendered character. Appearing in a Prada campaign for the first time, Chastain, is often described as “an actor’s actor,” indicating the admiration of her professional peers. She is known to be magnetic in whatever role she plays, due in part to her insatiable desire to become others, even when — as she does for Prada — she plays herself. Perhaps there is a parallel to be drawn here. A true actor’s actor, like Prada’s Prada, can make even playing oneself a complete departure.


Prada presenta la campagna pubblicitaria Resort 2017, con protagonista l’attrice Jessica Chastain fotografata a Milano da Willy Vanderperre.
Sullo sfondo della metropoli, che gioca un ruolo fondamentale, Prada mette in scena Prada; i paesaggi cinematografici dove Prada si sente a casa – il Civico Planetario “Ulrico Hoepli”, via Daniele Manin e la nuova sede della Fondazione Prada – sono il set di queste immagini, evocative delle sue radici e dei suoi riferimenti istituzionali.

Le fotografie ritraggono Jessica Chastain intenta a mettere in valigia solo l’essenziale, come per un viaggio. Indossa e porta con sé gli essenziali Prada, un distillato del marchio. Ciò che Prada sa fare meglio è abbinare irriverenza ed eleganza. Qui vediamo l’essenza di questo approccio spesso contradditorio: sorprendenti contrasti di tessuti e fantasie, tropi della femminilità che incontrano tratti tipicamente maschili, e nuove interpretazioni di silhouette e di materiali per cui il marchio è rinomato. Ripercorrendo la propria storia prima di partire verso l’inesplorato, Prada indaga, il concetto stesso di esplorazione, nei luoghi e nella psiche.

Attori, come la protagonista di questa campagna pubblicitaria, devono attingere a storie reali e immaginarie per rappresentare, anche solo per un istante, una vita interiore. Evocando gli elementi emozionali più profondi, Chastain da vita a un personaggio completo. Alla sua prima campagna per Prada, l’attrice, è descritta come ‘an actor’s actor’, espressione dell’ammirazione dei suoi colleghi. Sempre magnetica in qualunque ruolo interpreti, nutrita dall’insaziabile desiderio di diventare altro da sé, anche quando — come in queste immagini — interpreta se stessa. In questo si potrebbe tracciare un parallelo. Come Prada sa interpretare Prada, un vero attore può recitare il ruolo di se stesso facendone qualcosa di completamente diverso.