LA CORSA DELL’ABITO. Quando lo shopping diventa uno sport.

LA CORSA DELL’ABITO. Quando lo shopping diventa uno sport.

296

E’ lo sporty chic lo stile che percorre le passerelle e che affolla le vetrine dei fleg ship store della moda.Il compito dei capi di questa stagione sembra essere quello di mettere in mostra il fisico, di risaltarne la sua bellezza atletica. L’active wear diventa una tendenza e proclama la voglia di libertà e di confort totale.Non poteva che essere questo il nuovo must dell’estate che vede gli europei di calcio Polonia- Ucraina susseguiti dalle magiche London Olympics.Come in una gara di staffetta, gli abiti sportivi passano dai podi dell’ Olympic Village di Londra alle passerelle delle capitali della moda.Il trend dell’abbigliamento sportivo pubblicizza una moda pratica, essenziale, funzionale che trasuda benessere e salute. A rincorrersi nelle riviste di moda e nei cataloghi saranno tute, felpe, leggins, sneackers, create con materiali high tech ed elasticizzati.Max Mara, dall’impronta più classica, ha deciso di farsi contagiare da questa febbre sportiva utilizzando stretch fabric e materiali tecnici. K-way ha disegnato costumi olimpionici con stampa a bandiera americana, CNC Costume National ha scelto shorts morbidi e leggeri, Krizia ha presentato le sue modelle con ginocchiere ispirandosi al mondo della pallavolo. Felpe con zip è invece la scelta principale della linea Marc by Marc Jacobs.Una vita frenetica, dove si affrontano sempre ostacoli e competizioni richiede quindi un abbigliamento pratico e sportivo. E la moda come sempre riesce a reggere il ritmo della corsa e a vincere la sfida finale saziandosi della vittoria.


CNC Costume_National

C’N’C Costume National


Krizia

Krizia

 

marc by_marc_jacobs

 

marc by marc jacobs

 

Max-Mara

Max Mara

 

Victoria Beckham

 

Victoria Beckham