Digital is now a ss17 chanel bag

Digital is now a ss17 chanel bag

781

Digital is now a ss17 chanel bag

In an ultra-technological world where daily life is increasingly dematerialised, Karl Lagerfeld puts humans back at the centre of everything by making “Intimate technology” the theme of his collection. His vision celebrates a woman walking through kilometres of cables, metallic racks and computer cabinets: she is the very heart of the Data Center CHANEL, she who is the final word and the mistress of this digital universe. This season more than ever, with grace and tenderness, femininity takes control in a collection that allies the audacity of lingerie and the comfort of tweed. The Spring-Summer 2017 CHANEL woman wears her babydoll and negligee in silk and lace. And over that she nonchalantly sports a tweed jacket with rounded shoulders, long sleeves and wide lapels, and a pair of culottes zipped at the front and back. She wears a robot-clutch.

This collection turns the spotlight on chic lingerie whose elegance contrasts fiercely with the reality of our automated world. Without the human hand, without delicacy and savoir-faire, nothing would be possible. After all don’t two robots wearing two CHANEL suits thus prove, perhaps, that more than any technological breakthrough, it is femininity that truly transcends time?


In un mondo ultra-tecnologico dove la vita quotidiana è sempre più smaterializzata, Karl Lagerfeld rimette l’uomo al centro di tutto, rendendo “Intimate technology” il tema della sua collezione. La sua visione celebra una donna che cammina attraverso chilometri di cavi, rack metallici e server per computer: lei è il cuore del Data Center CHANEL, colei che ha l’ultima parola ed è la padrona di questo universo digitale. In questa stagione più che mai, con grazia e tenerezza, la femminilità prende il controllo in una collezione che trova come alleati l’audacia della lingerie e il comfort di tweed. La donna CHANEL primavera-estate 2017 indossa il suo babydoll e la sua vestaglia in seta e pizzo ma nonostante tutto sfoggia con disinvoltura una giacca di tweed con spalle arrotondate, maniche lunghe e risvolti , e un paio di culottes con zip sul davanti e sul retroe soprattutto porta con sè una clutch digital con tanto di animazione led’s

Questa collezione accende i riflettori sul concetto che oggi l’eleganza contrasta fortemente con la realtà del nostro mondo automatizzato. Senza la mano umana, senza delicatezza e savoir-faire, nulla sarebbe possibile. Dopo tutto i due robot che hanno aperto lo show non indossano due abiti CHANEL ? Questo forse per dimostrare, che più di ogni conquista tecnologica, è la femminilità che trascende veramente il tempo…