L’Arche de Noè tells by Van Cleef and Arpels

L’Arche de Noè tells by Van Cleef and Arpels

838

L’Arche de Noè tells by Van Cleef and Arpels
van cleef and arpels arche de noe

To present his new collection of High Jewelry 3 to 26 September 2016 at the ‘Hôtel d’Evreux, the Maison Van Cleef & Arpels has entrusted the scenography to Robert Wilson, a famous American film director for her staging in which light, finesse and feeling rhyme with each other.

Before each scene is present an intent, a message, an idea and, in this specific case, a collection. “The conception of this sixty pairs of animals from L’Arche de Noé originates from the painting by Jan Brueghel the Elder exhibited at the Jean Paul Getty Museum in Los Angeles and entitled The entry of animals in Noah’s ark,” he said Nicolas Bos, President of the Maison. “I will never forget the anxiety felt in front of this painting, as well as the dimension to which he immediately shown me.”

Once you have found the idea, he had only to find a conductor capable of staging these creations where each diamond, pearl, fine or precious stone tells a story. This conductor was Robert Wilson.
Purged, figurative, investigated with intensity, stage design by Robert Wilson – addressed as an opera stage design – it is to relive the experience of the flood through sensory, through a staging that is a kind of immersion in the depths of one of the big issues of our childhood. To represent this Ark, Robert Wilson imagined a big black box, depicting the inside of the vessel, in which are located jewel cases that preserve the jewelry, sort of matrix that leads us in darkness. Continuous projection of a video evokes the sea, while the music of Arvo Pärt “Spiegel im Spiegel”, sweet and enveloping, suggests the mystery. The sky gets dark and tinged with flashes to announce the storm, the Ark of the fury of the elements, following a break that marks the return to peace …

Exhibition 3 to 26 September 2016. I plaster free from 12 to 20.
Hôtel d’Evreux, place Vendôme, 19-75001 Paris. www.vancleefarpels.com


 

Per presentare la sua nuova collezione di Alta Gioielleria dal 3 al 26 settembre 2016 presso l’ Hôtel d’Évreux,, la Maison Van Cleef & Arpels ha affidato la scenografia a Robert Wilson, regista americano celebre per i suoi allestimenti scenici in cui luce, finezza e sensazione rimano tra loro.

Prima di ogni scenografia è presente un intento, un messaggio, un’idea e, in questo caso specifico, una collezione. “La concezione di questa sessantina di coppie di animali provenienti da L’Arche de Noé trae origine dal quadro di Jan Brueghel il Vecchio esposto al Jean Paul Getty Museum di Los Angeles e intitolato L’entrata degli animali nell’arca di Noè”, spiega Nicolas Bos, Presidente della Maison. “Non dimenticherò mai il turbamento provato di fronte a questa tela, così come la dimensione verso la quale mi ha immediatamente proiettato.”

Una volta trovata l’idea, non restava che individuare un direttore d’orchestra capace di mettere in scena queste creazioni in cui ogni diamante, perla, pietra fine o preziosa racconta una storia. Tale direttore d’orchestra fu Robert Wilson.

“C’eravamo incontrati durante un viaggio a Mosca – racconta Nicolas Bos – mentre lui metteva in scena i Racconti di Aleksandr Puškin. Il tempo infinito che egli impiegò per predisporre l’entrata in scena di un coniglietto mi rivelò subito la sua passione per il mondo della fantasia e dell’infanzia, svelandomi al contempo il suo estremo e leggendario rigore, quasi un’ossessione, per gli allestimenti scenici studiati fin nei minimi dettagli. Sapendo del suo amore per la letteratura in generale e per i racconti in particolare, l’ho contattato in virtù di questo universo meraviglioso che egli da sempre difende.”

Epurata, figurativa, indagata con intensità, la scenografia di Robert Wilson – affrontata come una scenografia operistica – fa così rivivere l’esperienza del diluvio in modo sensoriale, attraverso una messa in scena che rappresenta una sorta di immersione nelle profondità di uno dei grandi temi della nostra infanzia. Per rappresentare quest’Arca, Robert Wilson ha immaginato una grande scatola nera, raffigurante l’interno del vascello, nella quale sono collocati degli scrigni che custodiscono i gioielli, sorta di matrice immersa nell’oscurità che ci conduce. La proiezione continua di un video evoca il mare, mentre la musica di Arvo Pärt “spiegel im spiegel”, dolce e avvolgente, suggerisce il mistero. Il cielo si fa scuro e venato di lampi ad annunciare il nubifragio, l’Arca parte nella furia degli elementi, segue un momento di pausa che segna il ritorno alla pace…

È un fantastico viaggio onirico quello che Robert Wilson ci regala qui offrendo un’interpretazione atemporale e positiva dell’Arca di Noè, che fa prima di tutto allusione alla salvaguardia di un paradiso preservato.

 

Esposizione dal 3 al 26 settembre 2016. Ingesso libero dalle ore 12 alle 20.
Hôtel d’Évreux, place Vendôme, 19 – 75001 Paris. www.vancleefarpels.com