Louis Vuitton Imperial Saffron

Louis Vuitton Imperial Saffron

969

Louis Vuitton Imperial Saffron

Un omaggio alla tradizione di Louis Vuitton come costruttore di bauli, alla golden age delle grandi esplorazioni e dei primi viaggi intorno al mondo di inizio Novecento, quello del nuovo packaging Louis Vuitton, che dal 16 agosto debutterà nelle boutique di tutto il mondo in un brillante colore giallo zafferano, “Imperial Saffron”.

Un colore fortemente legato alla storia della Maison, che compare su molti bauli sin dalle origini.

L’Imperial Saffron era, ad esempio, uno dei cinque colori scelti da André Citroën in persona quando nel 1923 decide di affidare a Gaston Vuitton il delicato compito di equipaggiare con più di 150 bauli di ogni dimensione le automobili che avrebbero preso parte alla mitica “Crosière Noire”.

La spedizione, che partendo dall’Algeria nel 1924 avrebbe percorso circa 20.000 chilometri per arrivare in Madagascar nel 1925, tracciando una nuova rotta all’interno dell’Africa Centrale, aveva a bordo un gruppo di venti uomini tra dottori, ricercatori e ingegneri, ma anche uno speciale set di bauli Louis Vuitton capaci di proteggere dalle escursioni termiche, dalla sabbia, dall’umidità equipaggiamenti, medicine, munizioni, viveri ed acqua, campioni botanici e zoologici raccolti durante il viaggio.

Ognuno dei cinque veicoli degli esploratori era contraddistinto da un colore (giallo, rosso, etc.) che veniva poi ripreso nel corrispondente set di bauli. Tra questi spiccava proprio il giallo zafferano del baule per auto ancora oggi custodito nell’archivio storico della Maison Louis Vuitton.

All’Imperial Saffron sarà abbinato, su manici e nastri,  un altro colore storico per la Maison: il blu elettrico, tra i primi ad essere utilizzati per personalizzare con bande verticali i bauli rigidi da viaggio. Nell’archivio della Maison è presente un esemplare di “Cabin Trunk” in vuittonite giallo zafferano con banda blu del 1928 che è stato di ispirazione per il nuovo packaging.

Un ultimo delicato dettaglio, che conferisce un tocco di modernità, la sceltà per gli interni ed i lati delle scatole, di una tonalità di beige che richiama il cuoio naturale utilizzato dalla Maison fin dal 1860 per i manici e le rifiniture dei bauli e successivamente delle borse e bagagli morbidi.