Xavier Brisoux

Xavier Brisoux

616

 

Xavier Brisoux è l’Italo Calvino della maglieria. Il giovane

fashion designer parigino prende i concetti e li trasforma

in storie (trame!), raccontate attraverso le linee e gli

intrecci dei suoi abiti ma soprattutto per mezzo delle tecniche

utlizzate per produrli. Quelli di Brisoux sono discorsi sulla

maglieria, fatti usando come linguaggio la maglieria stessa,

proprio come Calvino usava il romanzo per parlare del romanzo

in Se una notte d’inverno un viaggiatore.

L’ultima collezione di Brisoux, intitolata les toiles – le tele

(del ragno) – neanche a farlo apposta sembra ribadire il concetto,

portando in primissimo piano proprio intreccio e tessitura,

fondamentali nel mondo della moda quanto in quello della letteratura,

partendo da un passo preso dal romanzo I ragazzi di Anansi di Neil Gaiman

-scrittore e fumettista che nelle sue opere, Sandman in testa,

ha frequentato spesso i territori del sogno, fondamentali anche nella

poetica di Calvino.

Il passo recita: Le storie sono ragnatele collegate filo per filo, e si segue

ogni storia verso il centro perché il centro è la sua fine.

www.xavierxbrisoux.com/