Spotlight on Teresa Dilger

Spotlight on Teresa Dilger

1125

Spotlight on Teresa Dilger    Italiano-Inglese-New11

By Gioia Gange

Find out everything you wanna know about a model’s life trough our exclusive interview with Teresa Dilger.

Thanks to placemodel

Which was the first picture that someone took of you?

The first Polaroid someone ever took of me was my mother agent Yannis Nikolaou from Place Models in Hamburg. I had no clue how to pose or what to do. He just told me: relax and be cool…I still follow that advise haha.

What have you learned from working as a model?

I’ve become super self confident and very independent.

What is the thing you like the most and the least about modeling?

I love working and meeting interesting crazy artists from around the world. The part I like the least is shooting summer clothes in the winter time. Bikini and snowflakes – seen that and done that haha.

Where have you traveled with modeling? What has been your favorite city to visit?

I’ve travelled a lot in Europe and the states. My favorite City I’ve ever went to is definitely New York – I fell completely in love with its unique energy and live there now. Another amazing place was Barbados – crystal clear blue water.

The weirdest or funniest thing that happened on a set?

Too many to name.

Modeling is also about waiting – waiting for you make up, hair done…. how do you spend your “waiting time” ?

I listen to audiobooks – right now the autobiography of Barack Obama. And I read a lot on my iPad. I always have that one with me anyways because I keep my portfolio on it. I always preferred real hardcover books but iBooks is just so much more convenient and I’ve accomplished to read more books in a year than ever before.

What a good agency do for you to make a good job on a set?

I get a complete callsheet with all the information I need to be ready for the job. I also like it when my agent gives me a little insider information about the client so I know what to expect.

What is your relationship with fashion? Do you have your own style, do you like to play with clothes and colors?

I love vintage clothes. Especially old brands like Gucci, D&G, YSL, Thierry Mugler, Versus Versace and Halston. My favorite new designer is Anthony Vaccarello. He’s genius. He makes every woman look like a strong sexy super woman – which I guess is my favorite look of all times. For me it’s all about the cuts and fabrics of clothes. I don’t buy a lot of clothes but if I do I buy something amazing which I’ll wear for at least 10 years. Consuming less is better for the environment too.

Your relationship with social media, photos, “Instagram”..? You cannot live without it or sometimes you prefer to be “offline”?

I love Pinterest as an inspirational platform. Snapchat to send funny videos. And Twitter for news. Instagram is too fake for me – we all know that perfect bikini shot at the beach took you 30 minutes to arrange.

What are you excited about doing next? What is your next dream job?

I think I’ll work in technology – that’s the future. And I wanna help shape our future.


Qual è stata la prima foto che ti hanno scattato?

È stato il mio agente a Place Models (Yannis Nikolaou) a scattare la prima Polaroid ufficiale…non avevo idea di come posare e cosa fare davanti l’obbiettivo…lui mi disse solo di rilassarmi e tutto sarebbe venuto da se…e ancora oggi seguo quel consiglio ah ah!

Cosa hai imparato nel tuo lavoro come modella?

Sono diventata super sicura di me e molto indipendente.

Qual è la cosa che ami di più e quella che non sopporti del tuo lavoro?

Mi piace lavorare e incontrare artisti un po’ pazzi da tutto il mondo. La parte che amo di meno è fare un servizio di abiti estivi…d’inverno! Bikini e fiocchi di neve…fatto mille volte ah ah.

Dove sei stata grazie al tuo lavoro? Qual è la tua città preferita?

Ho viaggiato tantissimo in Europa e negli States. La mia città preferita in assoluto è New York, mi sono innamorata perdutamente con la sua energia unica e vivo lì adesso. Un altro posto magnifico è Barbados con la sua acqua cristallina.

La cosa più strana o divertente che ti è accaduta su un set?

Ah ah troppe per sceglierne una sola!

Il lavoro di modella ha anche un sacco di tempi morti e di attese…per il make up…per i capelli…come inganni il tempo delle attese?

Ascolto molti audiolibri, in questo momento l’autobiografia di Barack Obama. E leggo un sacco sul mio iPad…ce l’ho sempre con me anche perché ci tengo anche il mio portfolio. Ho sempre amato i libri reali…con le pagine e il resto ma iBooks è davvero così comodo e sono riuscita a leggere molti più libri in un anno di quando leggevo solo libri cartacei.

Cosa fa una buona agenzia per farti fare un buon lavoro sul set?

Mi danno sempre un foglio con tutte le informazioni che mi servono per essere pronta a lavorare, mi piace anche quando il mio agente mi da altre informazioni sul brand o sul magazine e mi preparo mentalmente al mood dello shooting.

Qual è il tuo rapporto con la moda? Segui un tuo stile o ti piace sperimentare ogni giorno?

Amo il vintage, soprattuto brand storici come Gucci, D&G, YSL, Thierry Mugler, Versus Versace e Halton. Il designer preferito fra i nuovi talenti è Anthony Maccarello. È un genio. Rende ogni donna forte e sexy, quasi una super woman. Per me tutto si basa sui tagli e sulla scelta dei tessuti. Non compro molti vestiti ma se compro qualcosa di favoloso allora lo indosserò almeno per 10 anni…e se consideriamo il punto di vista dell’ambiente è anche meglio comprare meno cose e usarle al meglio.

Che rapporto hai con i social network? Non riesci a farne a meno o ogni tanto vorresti restare offline?

Amo Pinterest, è un ottima piattaforma per trovare ispirazioni. Snapchat per mandare video divertenti e Twitter per le news. Instagram per me è un po troppo “finto”…lo sappiamo tutti che per quel perfetto scatto in bikini ti ci è voluta mezz’ora :-).

Qual è il prossimo progetto per il futuro? Qual è il tuo prossimo lavoro dei sogni?

Penso che lavorerò nella tecnologia…il futuro va lì e voglio dare il mio contributo.