IED – Istituto Europeo di Design presenta MIRROR

IED – Istituto Europeo di Design presenta MIRROR

584

L’esposizione Art Mode Design, esthétique du monde aquatique si terrà a Parigi presso l’Acquarium Tropicale de la Porte Dorée.

Il mondo acquatico, i suoi abitanti, le sue caratteristiche e i suoi significati sono il punto di partenza del processo creativo che porta alla realizzazione di sculture, abiti, installazioni multimediali, dipinti e altre opere.

In occasione di questa esposizione IED – Istituto Europeo di Design presenta MIRROR, un progetto corale in cui moda, design e arti visive si incontrano e confrontano.

Docenti e studenti IED sono chiamati ad esprimere la propria creatività proponendo, ognuno nella propria disciplina, l’interpretazione del mondo acquatico.

La sala sarà condivisa con l’artista internazionale Zena Holloway, ed accoglierà i visitatori in una esperienza subacquea.

Vernissage: 29/02/2016 16h30 conferenza stampa

17h30 – 19h30 performance della compagnia Maztek

20h00 cocktail

RSVP: j.manganiello@ied.it

Esposizione:

01/03/2016 – 12/06 2016

Orario d’apertura del museo

Laboratori creativi:

05/03/2016 – 07/05/2016 – 04/06/2016

Mattino: scuole superiori – Pomeriggio: Università

Posti limitati, si prega di confermare a a.pozzi@ied.it

Aquarium Tropical de la Porte Dorée – 293 Avenue Daumesnil, 75012 Paris, France

 

MIRROR = ACQUACCIAIO + BREATH + LA MER A PARIS

Andrea Forges Davanzati, docente IED, artista e designer allievo di Bruno Munari, nel suo progetto ACQUACCIAIO utilizza i riflessi dell’acciaio per dar forma ad esseri microscopici che, magnificati nelle dimensioni, diventano sculture astratte allo stesso tempo mobili e immobili.

Alla Polozenko e Guido Rizzone nel loro progetto BREATH (respiro) danno forma, visione e suono al polimorfismo dell’acqua e al suo respiro liquido, fonte di vita. La forza e la potenza del flusso, i giochi di luce della superficie, le interazioni di movimento tra diversi liquidi sono gli aspetti indagati dai due designer che danno vita ad una installazione che unisce moda, video e sound design.

Francesca Vigna, docente IED, consulente moda e ricerca tendenze sarà respinsabile dei Laboratori Creativi: LA MER A PARIS. A partire da una ricerca iconografica personale i partecipanti sono chiamati a lavorare su un progetto di design, di moda, di comunicazione visiva. I migliori progetti saranno esposti nelle sale dell’acquario.

La sala sarà condivisa con l’artista internazionale Zena Holloway e i suoi famosi ritratti subacquei. (www.zenaholloway.com).

EXTRAIT DU TEXTE CRITIQUE

L’acqua specchio del mondo Nicola Davide Angerame

L’arte come espressione della creatività, è un po’ come l’acqua: fluisce tra immagini, corpi, suoni. Gli artisti di oggi sono sempre più acquatici, nel senso che le geometrie variabili della loro creatività li portano a combinare ogni tipo di intuizione al fine di creare progetti cross over, sempre meno preoccupati di restare dentro i confini delle discipline artistiche di carattere ottocentesco. Nel mondo liquido contemporaneo, le definizione è di Zygmunt Bauman, l’acqua diventa il modello stesso di tutto ciò che esiste: dalla società in cui viviamo, al lavoro che facciamo, alle emozioni che proviamo. Il design lo sta capendo e nuove generazioni di designer si affacciano ad esso come fece Narciso sullo stagno, alla ricerca della propria rinnovata immagine ma anche di una nuova immagine del mondo. Perché l’acqua è specchio del mondo.

IED – ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN

IED è un network internazionale di matrice completamente italiana, che opera nel campo della formazione avanzata e della ricerca, nelle discipline del Design, della Moda, delle Arti Visive e della Comunicazione. IED rappresenta un vero e proprio laboratorio, con una missione chiara e condivisibile: offrire ai giovani creativi una preparazione completa, una “Cultura del Progetto” che li accompagni per tutta la vita. “Il sapere e il saper fare devono crescere insieme”, in questa semplice espressione è racchiuso il manifesto dell’istituto fin alle sue origini.

Pur mantenendo capitale e management interamente italiano, oggi IED è una scuola internazionale, un luogo di cultura e formazione articolato in un network di 11 sedi tra Italia, Spagna e Brasile. Vivere la cultura spirituale, il “Genius Loci” dei luoghi delle diverse sedi IED rappresenta per gli studenti una straordinaria occasione di immergersi in quegli stessi luoghi in cui la materia che hanno scelto di apprendere ha avuto origine o si è sviluppata. Ogni sede IED ospita quattro scuole indipendenti, collegate dalla comune cultura del progetto e dagli stessi principi ispiratori che forgiano rapporti solidi con l’industria creativa locale grazie a progetti reali sviluppati in cooperazione e al corpo docente formato da professionisti.

www.ied.it