Werner, David and now Lucky Blue Smith

Werner, David and now Lucky Blue Smith

363

Werner, David and now Lucky Blue Smith

Per ogni decade una star model. E il secondo decennio del ventunesimo secolo ha incoronato lui Lucky Blue Smith, il nome non è d’arte e lui è un diciassettenne mormone di Los Angeles. Occhi algidi alla Rutger Hauer è l’idolo delle teenagers, già protagonista delle campagne di Phillip Plein, Tom Ford e Moncler Gamme Blue.

Torniamo indietro di qualche anno ed era il tempo di David Gandy, inconfondibile volto di molte delle più riuscite campagne di Dolce & Gabbana, il fenomeno mediatico fu differente, non eravamo in 2.0 era, ma il veterinario mancato inglese catapultato a sua insaputa da un amico nel jet set della moda grazie ad un concorso, fece il giro del mondo sulle copertine patinate dei mensili del settore e non solo.

Quasi preistoria ritornare indietro di venti anni nei novanta. Su passerelle opposte a quelle di Linda, Naomi e Claudia c’èra lui, Werner Schreyer, austriaco dall’evidente somiglianza a James Dean. Come le regine delle catwalk anche lui ormai quasi cinquantenne è stato nuovamente contattato come protagonista di fashion adv. A volte ritornano si potrebbe aggiungere…