Paul Smith at London Collections: Men

Paul Smith at London Collections: Men

283

Paul Smith at London Collections: Men

Un nostalgico ritorno al passato per Paul Smith che in occasione della London Collection Uomo presenta una riproduzione del suo primo negozio, riempito con la sua collezione autunno inverno 2016.

Nel 1970 Paul Smith ha inaugurato il suo primo negozio, di soli 3 metri quadri, aperto due giorni a settimana. Il supporto veniva dato dal suo levriero afgano, Homer. Da questo piccolo spazio, grazie al suo pensiero laterale ed al potere di trovare ispirazione in tutto ciò che lo circonda, Paul Smith ha definito l’essenza di ciò che sarebbe stata la sua moda.

Per la London Collection Uomo, la creatività del designer si manifesta entro i confini di un cubo che combacia con le dimensioni del suo primo shop. Il caos organizzato dello spazio dimostra la peculiare dote di Paul Smith: trovare ispirazione in tutto quello che lo circonda. Così, come il tango argentino ha influenzato la forma ed i colori della nuova it- bag, la facciata del negozio di Mayfair è stata riprodotta sulla nuova linea di accessori in pelle ed allo stesso modo maglie in jersey usate per competizioni ciclistiche si sono trasformate in stampe.

La presentazione si terrà alla Pace Gallery di Londra, uno degli scenari più importanti di arte moderna e contemporanea della città. Un posto perfetto, dati i tanti artisti della galleria che hanno ispirato Paul Smith durante la sua carriera. Le mostre, attualmente in esposizione, presentano le opere del triumvirato britannico John Hoyland, Anthony Caro e Kenneth Noland. Le vibrazioni dei lavori di Hoyland, artista che Paul Smith ha personalmente conosciuto, hanno ad esempio ispirato ed influenzato l’uso del colore nelle collezioni del designer.