CRISTIANO CAVINA Un’ultima stagione da esordienti

CRISTIANO CAVINA Un’ultima stagione da esordienti

168

“Il Mister si incantava, fissandoci mentre riprendevamo fiato. Sembrava stupito. Come se stesse guardando degli impostori. Era rimasto ben poco della squadra dell’anno precedente. Ora si ritrovava tra le mani un gruppo di ragazzini di terza media a cui cominciavano a spuntare i primi peli scuri sopra le labbra. Sembrava chiedersi come potesse essere accaduto, così all’improvviso. Poi si riprese, spremendo un altro gemito dal fischietto, e ci mise in fila lungo la linea di fondo campo”.

 

CRISTIANO CAVINA Un’ultima stagione da esordienti

272 pagine, 10,00 euro

in libreria dall’8 marzo

 

Il sapore nettissimo del prato terroso, dello spogliatoio, del chinotto.Il metallo degli Iron Maiden sonnecchiando sul pulmino con il Ragno della storta, Fattura, Piter Cammello, il Buitre Berna.In un anno di campionato da esordienti, sfilano gesti gloriosi, drammi, paure.Il ritmo è veloce, di partita in partita si mescolano risate e nostalgia, e la bellezza del calcio vero, quello che contiene ogni cosa.

 

E l’epilogo è maestoso.

 

Torna in versione tascabile (economica ma bella) il romanzo di Cavina più amato dai lettori.

Marcos y Marcos