Metamorfosi naturali

Metamorfosi naturali

335

 

Progettare una struttura abitativa all’interno di un’oasi verde come quella del comune  di Castelbuono nella catena montuosa delle Madonie in Sicilia incontra oggi la più grande delle sfide per gli architetti: la sostenibilità.

Come può integrarsi una struttura nuova con l’ambiente, la storia e le tradizioni di un luogo montano. Sandro Giacomarra , architetto palermitano che affianca alla professione l’attività di design, (è uno dei fondatori dell ADI Sicilia), che conosce bene l’equilibrio sottile che sottosta alle integrazioni tra le forme ha risolto abilmente questo anagramma paesaggistico.

La grande casa del Notaio Minutella a Castelbuono nasce con lo spirito di proporre una villa extraurbana di grande figuratività. L’esplorazione del luogo e quindi dell’ambiente fisico dell’insediamento meridionale (siciliano) i suoi caratteri  di specificità e originalità delle strutture antiche fanno si che ogni corpo nella progettazione abbia una sua peculiarità unica.

Gli oblo nutrono di luce gli ambienti e rimandano alla memoria i rosoni delle chiese di campagna. La struttura del grande bagno ripropone la negazione dal contesto abitativo della struttura centrale della casa come da tradizione rurale. Le grandi vetrate limitano l’esterno solo nella percezione primaria dello stesso. Il camino centrale isola lo spazio living su un elemento fondante e riprende la familiarità domestica delle strutture arboree che vegliavano un tempo negli atri interni delle vecchie case di campagna. La meditazione e il benessere si integrano con il luogo.

 

2

 

3

 

4

 

5

 

6

 

P1000683