Figure emblematiche in mostra a San Giorgio dei Genovesi Palermo

Fashion

Figure emblematiche in mostra a San Giorgio dei Genovesi Palermo

2401

 

Figure emblematiche in mostra a San Giorgio dei Genovesi 

Si inaugura presso l’Oratorio dei Genovesi Palermo il 15 marzo alle ore 17.30 e proseguirà fino al 15 aprile 2012 la mostra “Figure Emblematiche” di Pippo Bonanno e Giusto Bonanno.

 

Un’occasione unica questa, dopo l’antologica “Cinquant’ anni di pittura” di Pippo Bonanno,nel 2005 e “Cromosomatiche” di Giusto Bonanno nel 2007, in cui padre e figlio si confrontano, insieme per la prima volta, per ritrovare o conoscere le opere di due artisti contemporanei che operano a Palermo .

Promossa dal Centro San Mamiliano e da Studio B marketing e pubblicità, la mostra, curata da Giusto Bonanno, in collaborazione con C&C consulenza eventi che ne ha realizzato l’allestimento, vede il sostegno di Amici dei musei siciliani, Zoe magazine, Brugnano, e il patrocinio del Giornale di Sicilia e dell’ente Mostra di Pittura di Marsala.

L’ingresso alla mostra è gratuito, tutti i giorni dalle 11,00 alle 18,00, festivi inclusi.

 

PIPPO BONANNO

 

NOTE BIOGRAFICHE

 Le radici della formazione culturale e artistica di Pippo Bonanno – nato a Palermo nel 1925 – vanno

cercate nel cuore stesso della sua città, che vive il disagio di una stagnazione che pesantemente

caratterizza la cultura palermitana tra le due guerre.

A Palermo nel 1958 presenta la prima personale alla galleria Flaccovio.

Nel 1960, alla Galleria Cairola di Milano, si inaugura una sua mostra, presentata da Vittorio Fagone.

Negli anni successivi espone in diverse gallerie in Italia – Palermo, Napoli, Roma, Bologna, Bari,

Torino – e all’estero – Francoforte, Monaco, Tunisi, Caracas, Madrid.

Nel 2005, nella storica e suggestiva cornice dell’Oratorio di Santa Cita, la Provincia Regionale di

Palermo, promuove una antologica per i suoi “Cinquant’anni di pittura”.

La sua pittura è caratterizzata da una diffusa circolazione di felicità. Segno felice del miracolo

dell’esistere e componente essenziale del suo linguaggio espressivo.

Ha sperimentato nella sua lunga attività artistica una serie di innovative ricerche pittoriche

contribuendo, anche col suo impegno civile e politico, alla crescita culturale delle nuove

generazioni.

Sue opere sono presenti in importanti collezioni pubbliche e private.

Ha collaborato e collabora a quotidiani e periodici con scritti critici e di attualità. Ha recentemente

scoperto il gusto della scrittura e pubblicato libri di narrativa.

 

GIUSTO BONANNO

 

NOTE BIOGRAFICHE

 Giusto Bonanno è nato a Santa Cristina Gela (Palermo). Formatosi alla Facoltà di Architettura di

Venezia, dal 1975 esercita a Palermo la professione di architetto e designer, attività alle quali

affianca quella di pubblicitario. Alcuni dei suoi oggetti di design  sono stati pubblicati su riviste di

settore (Modo, Casaviva, Artigianato, AD, Casa Idea, etc). Ha sempre guardato con passione alla

pittura e, segretamente, ma con continuità, ha coltivato l’esercizio della pittura, gratificante e

nello stesso tempo liberatorio. Nell’ottobre 2007, confortato dagli apprezzamenti dell’amico Ugo La

Pietra e dalle autorevoli critiche di Luciano Caramel e Sergio Troisi, espone per la prima volta le

sue opere presso l’Oratorio di Santa Cita a Palermo. La stessa mostra, dal titolo “Cromosomatiche”,

viene ospitata dalla Fondazione Umberto Mastroianni di Arpino e, nel dicembre 2009, promossa

dall’Ente Mostra di Pittura Contemporanea “Città di Marsala”, a cura di Sergio Troisi e con testi di

Maurizio Calvesi, negli spazi del Convento del Carmine.

Sue opere sono presenti in importanti collezioni pubbliche e private

 

 

Comments are off this post!