Louis Vuitton FW 2015

Louis Vuitton FW 2015

263

Louis Vuitton FW 2015    Italiano-Inglese-New11

Una “collezione”: un insieme soggettivo di oggetti che rivelano profonde tracce del tuo carattere.

Di cosa è fatta una collezione? È un viaggio multi-dimensionale rivestito di esperienze che sono al contempo immediate e distanti. Scampoli di scoperte, raccolte trasformate dalla memoria, le anticipazioni dell’immaginazione…tesori scovati in posti misteriosi o viaggi esplorazioni nell’intimità del guardaroba.

Un’antologia sentimentale di immagini iconiche e foto incredibili che hanno ancora un significato primordiale. Riferimenti essenziali e altri più singolari che appartengono solamente alla chiesa della nostra personalità.

Ecco di cosa è fatta una collezione.

È un inventario che abbraccia tutto: un passato solenne, un fertile presente e l’inevitabile futuro costruito di sogni.

Una collezione è un diario di viaggio.

Un viaggio senza meta nel mondo che riflette i perigliosi percorsi dello spirito. È un’avventura sentimentale fatta di ispirazioni e grandi aspirazioni. E ha un solo mezzo di trasporto: l’intuizione.

L’idea per un abito e il modo in cui viene creato sono la chiave dello stile. Capire l’eccellenza che sta alla sua base – meglio portarla in un luogo singolarmente immaginativo – sarà sempre il migliore sentiero.

Questa collezione è una proposta di stile, un invito per un viaggio alla ricerca dell’attimo di trascendenza che vada oltre quello che già conosciamo per portarci verso qualcosa che ci piacerebbe scoprire.

*Photographed by JUERGEN TELLER at HOTEL RAPHAEL and in the LOUIS VUITTON Headquarters, Paris.


A “collection”: a subjective and ideal ensemble of objects that reveal the profound traces of our character.

What is a fashion collection made of? It’s a multi-dimensional journey, facetted by experiences both immediate and distant. Shreds of discoveries, recollections transformed by memory, imaginative anticipation… Treasures brought back from unfamiliar lands or explorations into the intimacy of a wardrobe.

A sentimental anthology of iconic images and ridiculous photos that still have primordial meaning. Essential references and other, more singular ones that belong solely to the chapel of our personality. That’s what a fashion collection is.

It’s an inventory that embraces everything: a solemn past, a fertile present and the inevitably dreamlike future. A collection is a travel diary.

It’s an open-ended journey into the world that reflects the daring paths of the spirit. It’s a sentimental adventure made of scattered inspirations and great aspirations. And it has only one means of locomotion: intuition.

The intuition of a garment and the way it’s orchestrated are the key to style. Understanding the excellence of a basic —the better to take it somewhere singularly imaginative— will always be the best path.

This collection is a proposition of style, an invitation on a journey about finding the momentum to transcend what we know so well in order to take it toward something we’d like to discover.

*Photographed by JUERGEN TELLER at HOTEL RAPHAEL and in the LOUIS VUITTON Headquarters, Paris.