Vika Gazinskaya SS 2016

Vika Gazinskaya SS 2016

321

Vika Gazinskaya SS 2016

Ogni nuova collezione di Vika è una piacevole sorpresa, il modo in cui lavora sui volumi e sui tagli dei suoi vestiti è impeccabile e inedito, non vedrete una copia di una copia di un trend visto in passerella…quello che avrete è la visione di Vika al 100%. Una serie di abiti in cui gioca con il concetto di folk, cotone e seta, pieghe e tagli. La novità per questa primavera estate 2016 è il crochet che nasce e si  muove sui bordi di un’abito, lungo l’abbottonatura di una camicia e diventa protagonista vestendo maglie e dress a trapezio.

I volumi dicevamo, si sviluppano ampi e vestono senza costringere il corpo, si appoggiano morbidi e raccontano di una donna sicura della sua bellezza e che non gioca la carta facile di trasparenze o aderenze per un’attitudine sexy ma vuota. Nello studio fatto da Vika noi rileggiamo le forme di alcuni abiti da casa dell’ottocento perfettamente ambientati in uno scenario come la SanPietroburgo regale di due secoli fa. Questo crediamo che sia il carattere veramente innovativo della collezione della Gazinskaya che riesce ancora a trovare citazioni inedite cercando tra le ispirazioni nella storia del costume.

Una palette ampia come gli abiti: cioccolato, rosa pallido, navy, verde sottobosco e azzurrino.

Look preferito: il 27 che rielabora un completo top+pantalone con un numero di alta magia in cui un fiocco sboccia in farfalla.


Each new collection of Vika is a pleasant surprise, the way she works on volumes and cuts of her clothes is impeccable and rare, you will not see a copy of a copy of a trend seen on the catwalk … what you have is the vision of Vika at 100%. A set of clothes in which she plays with the concept of folk, cotton and silk, folds and cuts. New for this spring summer 2016 is the crochet that comes and moves on the edges of garments or sits along the buttoning of a shirt and becomes the star of shirt and trapeze dresses.

We were talking about volumes right?  They grow large and dress softly without forcing the body, Vika’s woman is confident of her beauty and she won’t play with it the easy way with transparency or adhesions for sexy but empty attitude. In the study done by Vika we read the shapes of some home clothes from nineteenth perfectly set in a scenario like the regal St. Petersburg regal from two centuries ago. This we believe is the character truly innovative of Gazinskaya’s collection that still manages to find citations unpublished looking among the inspirations in the history of costume.

The palette is super wide: chocolate, pale pink, navy, light blue and olive green…

Favorite look: 27 which reworks a full top + trousers with a magic twist where a staple blossoms into a butterfly.