Primo ciak del film “Zummi”, gli zombi palermitani

Primo ciak del film “Zummi”, gli zombi palermitani

215

Sono cominciate ieri a Palermo le riprese del cortometraggio “Zummi”, gli zombi nostrani che da morti viventi si prendono cura della città soppiantando i viventi morti, ossia i palermitani in carne e ossa che dovrebbero lavorare, rispettare l’ambiente, esprimere senso civico e invece non lo fanno.

Diretto da Floriano Franzetti, che lo ha ideato e sceneggiato con lo scrittore Giacomo Cacciatore, “Zummi” si girerà quasi interamente tra Romagnolo e la zona del Policlinico. Tra i protagonisti, gli attori Filippo Luna, nel ruolo di Vito Machì, un operaio palermitano che guida la rivolta dei suoi concittadini inoperosi contro gli zombi, Salvo Piparo, che interpreta il cantastorie, e Piero Macaluso, che impersona il medico Pensabene. Inoltre, l’astrologo palermitano Marco Amato interpreta un cartomante televisivo, mentre al coautore del corto, Giacomo Cacciatore, è affidata la parte di un manovale, Elio Bevilacqua. Le riprese, che dureranno una decina di giorni, coinvolgono anche numerose comparse in veste di “zummi”.

La produzione è indipendente.