Interview with the designer of Lake (Olesya Kononova)

Interview with the designer of Lake (Olesya Kononova)

195

Interview with the designer of Lake (Olesya Kononova)

When and how you decided that you wanted to be a designer?

Quando e come hai deciso che saresti diventata una stilista?

In the 90s Ukrainian TV finally launched the first fashion program –“Fashion Week”. That time there was almost no such phenomenon in Ukraine as fashion or Ukrainian designers. This fashion program was showing international fashion weeks, as well as reviews of designer collections and backstage and was like “a window to the fashion world”. That was then that I first felt the desire to become a designer.

Negli anni 90 la tv ucraina finalmente lanciò il suo primo programma dedicato alla moda “Fashion Week”. A quei tempi non c’era un vero e proprio movimento per quanto riguarda la moda, non c’erano designer veri e propri. Questo programma era una finestra sulle fashion week di tutto il mondo, c’erano anche delle review di collezioni e momenti di backstage dalle sfilate. Guardando quel programma è nato in me il desiderio di diventare una designer.

It was your dream job? Era il lavoro che sognavi da sempre?

Yes.  “Fashion Week” programme became the starting point for dreaming to become a designer. I started drawing, designing clothes and sewing at an early age. When I was finishing school my choice of future profession was obvious. My that-time-school friend and present-day-colleague Natalia Kamenska and I entered the Lviv College of Light Industry.

Si! Quel programma tv è stato il mio punto di partenza, da lì in poi ho iniziato a immaginare come sarebbe stato essere una designer. Ho iniziato a disegnare abiti e imparato a cucirli da piccola, quando stavo per finire il liceo ormai avevo deciso cosa avrei voluto fare da grande. Insieme alla mia compagna di scuola e ora collega Natalia Kamenska decidemmo di iscriverci al Lviv College of Light Industry.

Which is the first thing you designed and for whom (yourself, a friend…)?

Qual è la prima cosa che hai progettato e realizzato?

At that post-Soviet Union times it was difficult to find unique garments, so I sewed the first dress for myself at 13. It was wine-red.

Ai tempi del post U.R.S.S. era davvero difficile trovare tessuti particolari, credo che il primo vestito che ho realizzato, era per me  ed era rosso e l’ho disegnato e cucito a 13 anni.

Who’s the designer you admire the most and why?

Qual è il/la designer che ammiri di più e perchè?

I am very fond of Alexander McQueen. He was not afraid of experimenting with fabrics and textures, he was spending a lot of time and efforts on finishing and embellishment of his clothes, and he was creating incredibly bright fashion shows.

Sono innamorata del lavoro di Alexander McQueen. Non aveva paura di sperimentare con materiali e texture, impiegava molto tempo e sforzi per finire e rifinire i suoi abiti e lo stesso impegno lo riponeva nel creare incredibili sfilate e presentazioni.

Who’s your muse, your icon, when you create a dress?

Chi è la tua musa, la tua icona quando progetti un abito?

I am inspired by strong personalities, by self-confident women, who know what they want, but who manage to stay sensual and romantic. As for me, an example of such a woman is an incredible and amazing actress Tilda Swinton.

Mi colpiscono e ispirano le personalità forti, donne sicure di se e che sanno ciò che vogliono ma allo stesso tempo riescono a essere sensuali e romantiche. Per me una donna con queste caratteristiche e la straordinaria attrice Tilda Swinton.

If you had to design an entire collection using just one colour, which is the one you’d pick and why?

Se dovessi pensare una collezione utilizzando un solo colore, quale sceglieresti e perchè?

Black…this is the colour, which is indispensably present in all our collections. In eastern cultures, in Japan in particular, in which I am greatly interested, the black colour symbolizes joy, as well as wisdom and experience.

Nero…questo è il colore che è sempre presente in tutte le nostre collezioni. Nelle culture dell’est, in Giappone in particolare (un paese che mi affascina moltissimo), il nero simboleggia la gioia ed insieme la saggezza e l’esperienza.

Who’s the first person you show your sketches to?

A chi mostri i bozzetti di una collezione?

To my mom. But firstly, she didn’t appreciate my hobby till I decided to chose design as s profession.

Di sicura la prima a vederli è mia madre, all’inizio non apprezzava il mio hobby della moda fino a che non l’ho scelto come professione.

The fabric you love the most…silk, lace, velvet and why?

Il materiale che ami di più e perchè?

My favourite fabrics are natural ones (silk, wool). Apart from their natural origin I do care how the fabric can reflect the form. The form is the basis of the design, and this is the form that helps me to display my idea. Basing on this, I prefer those fabrics, which meet my demands more adequately.

I materiali che preferisco sono quelli naturali (seta e lana principalmente). Mi interessano questi materiali anche per come possono piegarsi alle forme che immagino, la forma è la base del design, ed è la forma che mi aiuta a far venire a galla e mostrare l’idea che ho ed è con questo tipo di materiali che questo si realizza appieno.

If your clothes had a soundtrack, which songs you’d choose?

Se i tuoi vestiti avessero una colonna sonora quale sarebbe?

You know, every item of the collection is individual, so I don’t think that I can make up my mind on one soundtrack. But sometimes a concrete soundtrack can turn into a source for inspiration. For example it happened with music for “The Great Beauty” movie, which inspired me for Fall-Winter 2014-2015 collection.

Ogni capo è un unicum così mi è difficile pensare a una colonna sonora unica. Ma a volte una colonna sonora può diventare una fonte di ispirazione…mi è accaduto ad esempio con la colonna sonora del film “La grande bellezza” che ha ispirato la mia collezione fall winter 2014-15.

Do you have any trick to avoid that “blank page” moment when you’re at the beginning of the designing of a new collection? Do you watch a movie, flip an old magazine?

Hai un trucchetto che usi quando stai iniziando a lavorare a una collezione e ti trovi davanti a un foglio bianco?

I search for inspiration in cinematograph, art, nature, travelling… During this period it is important for me to stay alone, in silence and seclusion, to hear my inner voice, to dream and to let myself to reflexions – then my hand starts drawing on its own.

Di solito cerco ispirazione nei film, nell’arte…nella natura e nei viaggi…in questo periodo per me è importante stare da sola, con molto silenzio, per riuscire a sentire la mia voce interiore, sognare e lasciare libere le mie riflessioni e poi d’improvviso le mie mani è come se iniziassero a disegnare da sole.

If you weren’t a designer which job in the fashion world you would like to do and why?

Se non fossi una stilista, quale altro lavoro nel mondo della moda ti piacerebbe fare?

I think I could become a buyer. I like selecting and combining clothes.

Se dovessi scegliere penso che mi piacerebbe fare la buyer perchè mi piace selezionare e abbinare abiti e accessori.