Atelier Versace FW 2015

Atelier Versace FW 2015

394

Atelier Versace FW 2015

È nelle parole di Donatella la perfetta descrizione di questa nuova spettacolare rappresentazione del fascino femminile che è la nuova collezione Atelier Versace fall winter 2015.

“Atelier Versace, eterea sintesi tra decostruzione e lusso. È la passione di una donna coraggiosa e sofisticata”. Donatella Versace

Forza eterea. Impeccabile imperfezione.

Una nuova evoluzione per Versace. Si celebrano decostruzione e leggerezza.

Spogliati da ogni dettaglio, abiti in chiffon di seta trasparente cadono da body leggeri profilati di velluto. Il tessuto si comporta come fosse aria pura.

Strati di chiffon donano leggerezza al sartoriale, soprattutto nel drappeggio delle maniche ampie. Le costruzioni sono fermate da graffette metalliche per delineare ancora di più la silhouette.

Layering di chiffon tagliato al vivo creano fiori dall’aspetto non-finito e decorano abiti rosa polvere, verde stinto e lilla.

Velluto fil coupé e fiori dipinti a mano sono sorretti da strisce di velluto sui body trasparenti, muovendosi sugli abiti lunghi come se perdessero i petali. Una corona di fiori, come un ramo esile, trattiene il vestito sul collo e sotto la nuca.

Nuovo senso di leggerezza: le maglie decorate sono oversize e scivolano oltre le spalle per essere indossate sopra abiti sottoveste lunghissimi, retti soltanto da spalline quasi invisibili.

Le paillettes sono micro e double-face, in un dialogo tra argento e porpora: danno l’impressione di essere state strappate per creare trasparenza sugli abiti lunghi e scenografici con tagli che rivelano il corpo.

Bande in chiffon di seta, decorate con cristalli Swarovski e maglie di metallo, scivolano lungo il corpo e ne sottolineano le curve.

La trasparenza resta l’elemento cruciale, delinea la silhouette negli abiti lunghi e leggeri con strisce di velluto e ricami di cristallo e anche nel pizzo.

Il volume si alza con gli abiti bustier di cristalli. Gonne formate da strisce di chiffon e tulle tagliate al vivo e cucite sopra una base trasparente.

Altissimi tacchi e platform in ogni look, stivali o sandali per contrastare con forza la leggerezza dell’insieme.


Tough ethereal – a impeccable imperfection.

A new Versace evolution. Elevated deconstruction, softness.

Stripped of detail, transparent silk chiffon gowns flow from boned body lined in velvet, the fabric free to float as if pure air.

Lightweight chiffon layers bring softness to tailoring, especially with the drape of bell sleeves. The tailoring is punctuated by metal staples that define the silhouette.

Cut-out chiffon layers create raw-edged flowers that decorate chiffon dresses in dove grey, powdery pink, faded green and lilac.

Fil coupé velvet and hand-painted flowers are floating on a long gown as if destroyed, with boning lined in velvet at a sheer body. A string of flowers trails up to hold the dress at the neck and the head.

A new sense of ease comes from an oversized embellished sweater which hangs off the shoulder, worn over a floor length embellished slip dress, held just by slender shoulder straps.

Micro sequins are double-faced in silver and purple, as if scratched away to create transparency on a dramatic long gown with cut-outs across the boned body.

Bands of silk chiffon unravel around the body, decorated with Swarovski crystal and chainmail, clinging to the body before falling to the floor.

Transparency is crucial throughout, whether the softness of long sheer dress with velvet- lined boning and crystal embroidered flowers, or the attitude of a lace.

A burst of volume comes from crystal bodice gowns with skirts of shredded and raw-edged chiffon and tulle on a sheer base.

High platform heels are worn with each look, boots or sandals providing a toughened contrast to the softness all around.

“Atelier Versace, with the ethereal drama of deconstruction and sumptuous raw edges. It is the passions of a woman, exposed and elevated.” Donatella Versace