La stagione di concerti 2012 del Teatro Massimo si inaugura con un appuntamento di eccellenza: Yuri Temirkanov e la Filarmonica di San Pietroburgo 27 gennaio 2012, ore 20.30

La stagione di concerti 2012 del Teatro Massimo si inaugura con un appuntamento di eccellenza: Yuri Temirkanov e la Filarmonica di San Pietroburgo 27 gennaio 2012, ore 20.30

213

 

Il primo concerto della Stagione 2012 del Teatro Massimo ha per protagonisti Yuri Temirkanov e la “sua” magnifica Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, che tornano attesissimi a Palermo dopo l’indimenticabile concerto del marzo 2010 per ripeterne la magica atmosfera.

Considerato uno dei più ispirati direttori di oggi, Yuri Temirkanov ha conquistato platee e orchestre di tutto il mondo, con la profondità emotiva delle sue interpretazioni: «La musica non è solo note. La musica è un’emozione… se non c’è emozione, ma solo note, allora non c’è musica». Temirkanov prosegue la tradizione direttoriale russa della direzione a mani nude: «Per me dirigere senza bacchetta è più naturale. La sfida è trovare il miglior contatto artistico e umano con i musicisti con cui lavoro. La maggiore gratificazione è quando ci riesci e i musicisti capiscono che hai il diritto di stare di fronte a loro».

Interamente consacrato a due dei più amati compositori della scuola russa, il programma di questo appuntamento sinfonico inaugurale della Stagione 2012 si apre con la Suite dal “Romeo e Giulietta” di Prokof’ev nella versione del 1938, elaborata dallo stesso compositore e comprendente un’antologia di brani dalle prime due Suite: (Montecchi e Capuleti – La piccola Giulietta – Danza – Romeo a casa di Giulietta prima della partenza – Danza delle giovani Antillane – Romeo sulla tomba di Giulietta – Scena – Masque – Morte di Tebaldo). Scritto nel 1935, il balletto “Romeo e Giulietta” – il cui soggetto shakespeariano era stato scelto poiché “le pene d’amore di due giovani, giovani forti e progressisti che combattono contro le tradizioni e i pregiudizi feudali” sarebbe piaciuto agli organi del partito comunista – non ebbe tuttavia facile debutto coreografico sulla scena; anche per questo Prokof’ev ne realizzò varie Suite sinfoniche che da subito invece registrarono alto gradimento e frequenza esecutiva.

Nella seconda parte del concerto Temirkanov e la Filarmonica di San Pietroburgo saranno impegnati nella celebre Sinfonia n. 2 in Mi minore op. 27 di Sergej Rachmaninov, partitura di grandi dimensioni diretta dallo stesso compositore in prima a San Pietroburgo nel 1908, entrata subito in repertorio. “Spontanea e naturale nel suo lirismo” (parole di Mahler), la Sinfonia fu accolta calorosamente e consacrò il compositore come degno successore di Cajkovskij.

Sono ancora disponibili alcuni abbonamenti alla Stagione di concerti 2012

(12 concerti da 125 a 380 euro).

Costo dei biglietti: da euro 8 a euro 80 (esclusi i diritti di prevendita).

Oltre alle consuete categorie che usufruiscono dei biglietti ridotti, per la Stagione concertistica 2012, gli studenti sotto i 25 anni possono acquistare i biglietti del settori 5, 6 e 7 con uno sconto del 50% sull’intero.

È possibile acquistare i biglietti presso il botteghino del Teatro (da martedì a domenica ore 10 – 15, tel. 0916053580 / fax 091322949 / biglietteria@teatromassimo.it), sul sito www.teatromassimo.it o nelle prevendite autorizzate in tutta Italia del circuito Amit-Vivaticket. Informazioni e prevendita 800 907080 (tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 17).