Intervista ad Ignazio Schifano

Intervista ad Ignazio Schifano

444

Intervista ad Ignazio Schifano

di Floriana Spanò

Ignazio Schifano nasce a Palermo. Si diploma presso il liceo artistico ed in seguito, si iscrive e frequenta il primo anno di Accademia di Belle Arti di Palermo, ma abbandona gli studi per  trasferirsi a Londra per lavorare e formarsi come restauratore.

Durante il suo soggiorno londinese, sperimenta attraverso tecniche legate al restauro materiali da adattare alle sue opere. Un’esperienza,che matura nell’artista una profonda predilezione per le tecniche miste e i materiali ibridi, conferendo un nuovo  spirito alle sue opere.

Al suo ritorno a Palermo pur continuando il suo lavoro di restauratore riprende la sua prima passione:la pittura.

Il paesaggio fulcro delle sue opere ,ospita a lungo  personaggi esili e sottili ,ma anche  giostre, mongolfiere, ruote. Questi elementi vengono utilizzati  dall’artista per raccontare le sue gioie e le sue angosce, una trasposizione della condizione umana nella sua grandezza e fugacita’ che da vita ad un nuovo linguaggio pittorico fatto di contaminazioni .

Schifano nella recente produzione artistica ,stanco del caos della societa’ in cui viviamo sente la necessita’ di “svuotare”il paesaggio dagli oggetti che lo popolavano e di ritrovare  lo spirito solitario della natura  utilizzando delle  tinte differenti e velature.

Pur non rinunciando del tutto alla tecnica figurativa trova una nuova chiave di lettura attraverso un’interpretazione libera e poco accademica donando  ai suoi lavori cromature infinite.

www.ignazioschifano.com

Associazione Culturale “Bobez”, di via Isidoro La Lumia 24, Palermo

Clicca le immagini della gallery qui sotto.

[pp_gallery gallery_id=”52957″ width=”207″ height=”207″]


Ignazio Schifano was born in Palermo. He attended the Art Institute and the first year of the Academy of Fine Arts in Palermo, but  he left school to work and learn  as a restorer in   London

While living in London has experienced different materials to be used in his artworks also linked to the restoration.

 This is an experience which matures in the artist a deep fondness for the mixed and hybrid materials, giving a new spirit to his work.

When he comes back to Palermo even if  he is continuing his work as a restorer restarts  his first passion: painting.

The landscape center of his works, accomodates to a long slender characters and thin, but also carrousels, hot air balloons, wheels. This is a way used by the artist to tell his joys and anxieties, a transposition of the human condition in his omnipotence and transience that shows influences in the  new pictorial language.

Schifano in the recent artistic production, tired of the chaos of society in which we live ,feel the need to “empty” the landscape from the objects that populate and to recapture the spirit of the solitary nature of using different colors and glazes.

 While not giving up entirely to the figurative technique ,he found a new key of reading  through a free interpretation  and less academic donating his works chrome endless.

www.ignazioschifano.com

Associazione Culturale “Bobez”, di via Isidoro La Lumia 24, Palermo