Chanel “Paris- Bombay Métiers d’Art” pre-fall 2012

Chanel “Paris- Bombay Métiers d’Art” pre-fall 2012

420

Chanel “Paris- Bombay Métiers d’Art” pre-fall 2012. Ogni sfilata di Chanel è uno spettacolo per gli occhi, non è un’esagerazione credetemi: la mise en scene, le musiche, il percorso della passerella, le luci, tutto è curato nei più piccoli dettagli quasi come se si fosse davanti alla prima di un’opera in un grande teatro e non di un fashion show. Per chi non ha avuto il piacere di vederla dal vivo, ecco il video della sfilata “Paris- Bombay Métiers d’Art” pre-fall 2012, che è stata presentata alla Galerie Courbe del Grand Palais di Parigi, per l’occasione trasformato in un immenso salone di un antico palazzo indiano, un trenino elettrico attraversa le lunghissime tavole apparecchiate che delimitano il percorso delle modelle. Il tema della collezione è Paris-Bombay come le stazioni di partenza e di arrivo di un immaginario e bellissimo viaggio in treno. Un treno che idealmente unisce le carrozze très chic dove viaggiava Audrey Tataou (protagonista dello spot per “Chanel n°5”) e quelle coloratissime del film “The Darjeeling Limited” di Wes Anderson (per cui Louis Vuitton ha realizzato una speciale valigeria in edizione limitata). L’India di Lagerfeld è un India sognata, immaginata, lontana nel tempo, è la scelta di usare Bombay al posto dell’attuale nome della capitale indiana Mumbai a suggerircelo. Lo stile è sempre quello a cui ci ha abituato Chanel, qui i classici tailleur in lana bouclè vengono delicatamente bagnati in un bouquet di spezie indiane incorporando nella trama filati argento e oro a mimare le stoffe di preziosissimi sari indiani. I morbidi abiti delle donne di Bombay vengono spesso citati nei drappeggi di alcune gonne indossate sopra pantaloni a sigaretta in seta cangiante, tutte le modelle indossavano il classico gioiello Teeka a adornare la fronte e a ridisegnare la riga in mezzo ai capelli morbidamente raccolti. I particolari delle giacche: i polsini, il taglio delle tasche, gli scolli sono spesso doppiati da collane e bracciali al posto delle classiche passamanerie. Le perle, tanto care alla maison francese, si trasformano in pois 3D applicate sulla giacca di un tailleur pantalone dal taglio casual. Il classico bianco-nero chanel viene arricchito dagli accessori: piccole borse con larghe tracolle gioiello tempestate di borchie metalliche e gemme colorate. Niente tacchi ma sandali, luccicanti ballerine oro o aderentissimi cuissard rasoterra color crema con la punta a contrasto. Il treno Paris-Bombay arriva in perfetto orario in un viaggio che unisce il secolo passato al nuovo appena iniziato portando in passerella la top-model degli anni ’90 Stella Tennant e la giovane promessa Lindsey Wixson. “Maharaja” Karl (solo per oggi rinunciamo al soprannome “Kaiser”) ha fatto centro anche questa volta.