Il giro del mondo in quattro valigie

Il giro del mondo in quattro valigie

451

Photo: Fatos Vogli

Sul suo viso c’è disegnato il mondo. Senza confini anche i suoi interessi, dalla cura della famiglia all’affetto per le sue amiche, dall’amore per l’arte alla passione per il vino (sua è una delle più prestigiose Cantine Siciliane: Fazio Wines).

Lilly è soprattutto una donna che colpisce per la sua bellezza mescolata ad una grande serietà ed a una forte abitudine all’impegno. Per far conoscere la sua Azienda viaggia da Toronto a Tokyo con la stessa disinvoltura di chi prende un taxi o una metropolitana e la sua valigia è sempre lì, a portata di mano, pronta a condividere con lei mille avventure. Iperattiva e appassionata, per Lilly la moda è principalmente un’esperienza quotidiana e l’eleganza, al di là dei vestiti, è un’educazione al bello, un’ “allure”, una qualità dell’essere, un modo particolare di avere rapporti con gli altri.

Tre parole per definire il tuo stile

Armonioso, raffinato, divertente

Il tuo brand  “glam”

Adoro Prada,  ha una proposta di moda sempre intelligente, sa reinventare forme e materie, è vicina all’arte contemporanea e questo mi piace molto.

Quali ispirazioni influenzano le tue scelte di moda?

La nozione di “icona fashion” non mi appartiene, mi interessa di una donna la passionalità, il coraggio, il modo di affrontare la vita, di lasciare delle tracce nel sociale, nella politica, nella cultura, per questo mi piacciono attrici come Sophia Loren, Anna Magnani, Catherine Deneuve; donne forti, di carattere, determinate ma anche intriganti e sensuali senza mai essere volgari.  La vera femminilità non sta tanto in quello che si vede ma in quello che si è.

Il tuo colore preferito

Prediligo i colori scuri e ho un debole per il  ” black&white “

Quando scegli gli abiti da portare con te per un viaggio chiedi consiglio a qualcuno?

Si alla mia amica Paola, una donna affascinante, piena di entusiasmo e con uno spiccato gusto per l’eleganza. Nella sua Boutique Stefaniamode c’è un mondo meraviglioso da scoprire e insieme ci divertiamo a creare degli outfit fantastici.

Trolley o set di valigie?

Decisamente il trolley

Hai un metodo particolare per organizzare la tua “24 ore” ?

Quando posso sistemo i vestiti direttamente con le grucce, così in albergo sono già pronti per essere appesi nell’armadio, anche per questo motivo scelgo molto spesso tessuti tecnologici che non si sgualciscono facilmente.

L’accessorio che porti sempre con te

D’ inverno un paio di stivali Prada di qualche anno fa, bellissimi ma soprattutto comodissimi.

Il tuo outfit il giorno della partenza

Jeans e tronchetto dsquared2, printed top Majestic Filatures, cintura, giubbotto e trolley Prada

A Shanghai  per un incontro di lavoro, a New York per una colazione da “Eataly”, a Venezia a visitare il piccolo Guggenheim, a Londra con tuo marito…Come ti vesti?

Blusa in seta checked black & white e gonna a corolla total Prada, collier di perle e una “Be Baguette” di Fendi per Pechino

Little black dress, trench Burberry e Peekaboo Fendi a New York

Cappotto e abito Miu Miu e borsa in pitone di Giorgio Armani per visitare il Guggenheim.

Total white per abito, pelliccia Prada e mini handbag Balenciaga tornando in hotel dopo un party a Londra.

Esploratrice o super-organizzata?

Assolutamente super-organizzata:

– in aeroporto 2 ore prima

– elenco di tutto ciò che mi serve in relazione agli impegni stabiliti

– vestiti programmati per ogni occasione

Faccio in modo, o perlomeno ci tento, affinchè nulla sia lasciato al caso.

Il viaggio più bello e quello che desideri ancora fare

Il viaggio più bello è stato la prima volta a Shangai, un’esperienza lavorativa del tutto diversa, una città fuori dagli schemi che amo per i profumi, per i colori e persino per le sue imperfezioni. Non desidero conoscere luoghi nuovi, ma vorrei tanto portare con me dove sono già stata le persone che amo: le figlie, l’amica del cuore, la sorella…

Photo: Fatos Vogli

Thanks to Stefaniamode boutique