Rick Owens FW 2015

Rick Owens FW 2015

277

Rick Owens FW 2015    Italiano-Inglese-New

Se la collezione “Sphinx” FW uomo era tutta incentrata su anarchia e arcadia, la collezione donna oltre a condividere lo stesso nome e lo stesso mood è caratterizzata da una dose maggiore di arcadia e meno anarchia. Vestiti drappeggiati e lana scolpita avvolgono silhouette che hanno un allure da cerimonia nei boschi, a completare il look sandali e calze a smorzare i toni.

Dopo aver studiato per anni la casa Hollyhock di Frank Lloyd Wright, ho immaginato che se avessi dovuto tentare di rispecchiare quel tipo di interior design ecco quello che avrei proposto nella mia collezione. Quello che ho capito è che alcuni dei motivi floreali dell’architetto avevano la loro origine nella cultura Maya che rappresenta anche la mia cultura da parte di mia madre. Mi sono detto che forse era arrivato il momento giusto per esplorare questo parte di me. Motivi di boccioli diventano astratti diagrammi geometrici e si ricamano su tuniche di feltro monocrome.

La mantelle hanno tessuto in abbondanza che ricade sulla schiena con un gioco di pieni e di vuoti che mi fa pensare alla silhouette di un cavalluccio marino. Drappeggi e tagli danno ai capospalla la facilità d’uso e l’indossabilità di una giacca a vento.


If the men’s fw “Sphinx” collection was about anarchy and arcadia, the women’s fw collection shares the same name and same mood with more arcadia and less anarchy. These are draped robes and sculpted wool felts in silhouettes that have a bit of a ceremony in the woods vibe to them, flat sandals and socks calm them down.

After studying Frank Lloyd Wright’s Hollyhock house for years, i propose that living up to that kind of interior might look something like this. From what i understand, some of Wright’s motifs of flora traced in angular lines had its roots in mayan culture, as do i on my mother’s side. Maybe now is a good time to start exploring that. Blossom motifs are abstracted into geometric diagrams and embroidered on tunics of prismatically patched monochromatic felts and fur.

Back-fastened shells and mantles have excess fabric cascading down the back for a windblown profile with jutting hips that make me think of the graceful lines of a seahorse. Draped and padded confections have the ease and utility of a cotton duck windbreaker. Draped and twisted shifts come in lightly padded nylon or suede seamed with tufts of wispy, feathery fur.