Angelo Marani FW 2015

Angelo Marani FW 2015

211

Grandi curve e grande schermo. Il sex appeal delle dive più atomiche, quando le donne avevano le forme, ridisegnato in un contemporaneo selfie appeal.

Dress up. Le linee, le costruzioni e i volumi dei capi sono letteralmente rivoluzionati con imbottiture interne: inserti tridimensionali come push up, nei punti più tondi della silhouette; il seno e il lato B.

Inedite gonne a “R” piatte sul davanti e bombate sul fondo schiena. Le curve continuano nei pantaloni Jodhpur.

“Ma le gambe ancor di più…”

Patch leg. Patchwork di fotogrammi in bianco e nero con le gambe delle dive anni ’50/’60: Marylin, Sophia, la Lollo e Silvana. Omaggio a Virna Lisi, massimo simbolo di seduzione ed eleganza. Ma anche le ballerine del Crazy Horse, l’immaginario di Helmut Newton e l’immagine di Kim Kardashian, neo sex symbol. Scene e scatti di chiffon montati su abiti di pizzo. Giochi di rettangoli in libertà per un elogio allo spacco. Ciak si gira: anche le fodere sono fotogrammi di star. Focus sulle cosce sempre in primo piano.

TricoX. I tre segni dell’amore, XXX, diventano tracciati della maglieria in fili flottanti e tagliati al vivo per un effetto pelliccia. Astrakan elasteX, duttile come un tricot perché, è in lana fil coupé montata su base di jersey. Intarsi di maglia a cuore sugli abiti di pizzo.

Back to orbace.

Il concetto dell’imbottitura ispira il recupero dell’orbace: storico tessuto autarchico, inno al Made in Italy, con tagli moderni e seduttivi. Orbace accoppiato con la maglia, velluti e pelliccia.

10mila perle nere, per il reggiseno.

Del reggiseno ridisegnato ai raggi X, resta solo l’impalcatura di perle nere: quasi un gioiello da avatar che s’infila sopra gli abiti e i cappotti velluto tecnico, orbace e pelliccia. Perle nere dovunque, sottolineano i meandri del pizzo e i trafori della maglieria, per un totale di oltre 10mila sfere in tutta la collezione.

Selfie appeal. Il nuovo eros avanza con le calze a rete e con il passo forte delle décolleté in velluto boudoir, con la staffa da cow boy perlata. Stivali alla Helmut Newton con lo stiletto, in pelle e pizzo ricamati di perle nere. Il sex appeal della nuova donna autonoma e indipendente, diventa selfie appeal che seduce innanzi tutto la sua autostima.