Chanel 3 Girls 3 Bags

Chanel 3 Girls 3 Bags

219

Chanel 3 Girls 3 Bags    Italiano-Inglese-New
Una borsa Chanel è unica, un concentrato della quintessenza della storia del lusso che è diventato leggenda, codici che sono istantaneamente identificabili, una manifattura eccezionale e un’estetica che la rende senza tempo. Per la spring summer 2015 Chanel onora due delle sue emblematiche borse: la classica 11.12 chiamata così da Karl Lagerfeld con la sua iconica chiusura a doppia C e la “Boy Chanel” e contemporaneamente viene svelta la nuova “Girl Chanel”, l’ultima creazione di Karl.

Davanti al suo obiettivo Karl ha riunito 3 donne, ognuna col suo stile personale e che oggi rappresentano l’immagine di Chanel. Kristen Stewart è diventata volto della 11.12 mentre Alice Dellal continua la sua storia con la Boy Chanel e Vanessa Paradis incarna invece la nuova “Girl Chanel”.

Kristen Stewart ha incontrato per la prima volta Karl nel 2007 e nel 2013 è diventata il volto della collezione Métiers d’art Paris-Dallas 2013/14.

“È stato un privilegio indossare Chanel ed essere vicino a Karl che è un artista incredibile e un’ispirazione per me” disse a quel tempo.

In questa nuova campagna Kristen Stewart indossa un completo in crepe di seta e la 11.12 in agnello con la classica impuntura concepita da Gabrielle Chanel nel 1960 e che è stata reinterpretata da Karl Lagerfeld. Rompendo la convenzione,l’attrice indossa una t-shirt bianca sotto la giacca per un look che evoca modernità, giovinezza e l’essere senza tempo di questi pezzi. “Per me la borsa iconica è come Chanel, fondamentale e moderna.”

Karl Lagerfeld ha sempre saputo che  Alice Dellal era la donna ideal per incarnare la borsa “Boy Chanel”:

“Alice ha uno stile che è un po’ agli estremi. È una punk con molto stile” ha dichiarato il designer.

La musicista è stata l’eroina di tutte le campagne dedicate a questa borsa sin dal suo lancio ed ora è diventata una borsa emblematica per la maison.

“Prima di conoscere la collezione “Chanel Boy” nel 2012, non ero una fanatica delle borse. Da quel giorno lei è diventata una presenza fissa nel mio guardaroba. Il fatto che questo era il mio primo lavoro per Chanel ha reso il legame con questa borsa particolarmente speciale e importante. Mi piace indossarla a incrocio sul davanti come se fosse una borsa per cacciatori (che in qualche modo ha ispirato la sua forma e il suo design). In questo modo ho sempre le mani libere ed è la sola borsa che mi sento di indossare sempre anche quando ho un abbigliamento casual”.

Facendosi guidare dal senso di maschile/femminile così caro a Gabrielle Chanel e che è inscritto nel dna di questa borsa, Karl ha fotografato Alice con indosso solo una camicia di camoscio e una Boy Chanel in denim patchwork.

Un’amica fedele della maison sin dalla sua prima campagna per il profumo Coco nel 1991, Vanessa Paradis è una dei volti più famosi di Chanel, una vera ambasciatrice della maison.

“Mi sono innamorata immediatamente della personalità di questa piccola donna che ha iniziato la sua carriera così giovane e con così grande successo. Dalla sua prima apparizione aveva una personalità e un carattere unici. Sono un suo fan, ha un volto unico, il look di una ragazza ed è ancora più bella oggi di 10 anni fa” spiega Karl Lagerfeld.

Da allora oltre 20 anni di collaborazioni e un’amicizia basata sul rispetto e la fiducia è nata fra l’artista e il designer.

“La mia relazione con Karl è artistica, intensa e tenera e mi rende felice ogni volta che siamo insieme. Chanel è una famiglia di artisti.”

Dopo aver impersonato il volto delle borse Chanel nel 2004, la New Mademoiselle handbag nel 2005, il Rouge COCO lipstick nel 2010 e la borsa Coco Cocoon l’anno seguente, Vanessa Paradis è ora il volto della borsa “Girl Chanel”.

Nuda, indossa solo un filo di perle e una borsa di agnello con una treccia di pelle, e la sua bellezza non convenzionale resplende di verità-

“Mi piace che si mescoli e si fonda con i vestiti o con la pelle in modo così delicato” confida.

Portando insieme queste 3 donne, 3 personalità così diverse l’una dall’altra, Karl Lagerfeld ci mostra oggi più che mai la freschezza, l’energia e i molti volti di Chanel


A Chanel handbag is unique, a concentration of the quintessence of a history of luxury that’s become legendary, codes that are instantly identifiable, exceptional craftsmanship and an aesthetic that renders it timeless. For Spring-Summer 2015 the House of Chanel honours two of its emblematic handbags: the classic handbag named the 11.12 by Karl Lagerfeld with its iconic double C fastening and the Boy Chanel handbag, as well as unveiling the Girl Chanel handbag, Karl Lagerfeld’s latest creation for Chanel.

In front of his camera Karl Lagerfeld unites three women, each one with their own individual style, and who today represent the image of Chanel.

Kristen Stewart becomes the face of the 11.12 handbag while Alice Dellal continues her story with the Boy Chanel handbag, and Vanessa Paradis embodies the new Girl Chanel handbag.

Kristen Stewart first met Karl Lagerfeld in 2007 when she was only 17 years old. In 2013 she became the face of the Métiers d’art Paris-Dallas 2013/14 collection. “It always felt like a privilege to wear Chanel and to be around Karl who is an artist that, for me, constantly inspires,” she said at the time.

In this new campaign Kristen Stewart wears a silk crepe suit and the 11.12 handbag in lambskin with herringbone quilting, a stitching design conceived in the 1960’s by Gabrielle Chanel that’s been reinterpreted ever since by Karl Lagerfeld. Breaking with convention, the actress wears a white t-shirt underneath her jacket for a look that evokes the modernity, youth and timelessness of these pieces. “For me the iconic handbag is just like the House of Chanel, fundamental and modern.”

Karl Lagerfeld always knew that Alice Dellal was the ideal personality to embody the Boy Chanel handbag: “Alice has style in the extreme. She’s a stylish punk,” the designer enthuses. The musician has been the heroine of every campaign dedicated to this handbag since its launch – it’s now an emblematic bag of the House. “Before I was introduced to Chanel’s Boy bag collection in 2012, I was not a bag enthusiast. Since discovering the Boy I have found it a permanent fixture in my wardrobe. The fact that the Boy bag was my first job with Chanel that it was the beginning of a unique journey and special relationship with such an iconic brand gives this particular bag sentimental value. I like to wear the Boy as an across body bag as it is inspired by the cartridge bag-the design for hunters as it should be worn. I like that wearing the Boy that way my hands are free. It’s the only bag I I’ve felt comfortable wearing with my casual clothes.”

With reference to the sense of masculine/feminine so dear to Gabrielle Chanel and which is written in the genetics of this bag, Karl Lagerfeld has shot Alice Dellal wearing only a large suede shirt and a Boy Chanel handbag in denim patchwork.

A loyal friend of the House since her first campaign for the perfume COCO in 1991, Vanessa Paradis is one of the most famous faces of Chanel, a true ambassador for the House.

“I instantly fell in love with the personality of this little woman who’d started so young and was such a big hit. From her very first appearance she had a character quite unlike anybody else. I am a fan of Vanessa. She has a unique face, the look of a girl and she’s even more beautiful today than ten years ago,” explains Karl Lagerfeld on her subject. Since then over twenty years of collaborations, an unwavering friendship based on deep respect and trust has been woven between the artist and the designer. “My relationship with Karl Lagerfeld is artistic, intense and tender, which makes me so happy every time we get together. Chanel is an artistic family.”

After embodying the Cambon handbags in 2004, the New Mademoiselle handbag in 2005, the Rouge COCO lipstick in 2010 and the Coco Cocoon handbag the following year, Vanessa Paradis is now the face of the Girl Chanel handbag. Nude, she wears only a string of pearls and a Girl Chanel handbag in lambskin embellished with a leather braid, her natural unconventional beauty resplendent with truth.

“I like the fact that it blends in with clothes or against the skin with infinite gentleness,” she confides.

By bringing together these three women, three personalities so different from one another, Karl Lagerfeld illustrates more than ever the freshness, the energy and the multiple faces of Chanel.