Fendi FW 2015

Fendi FW 2015

385

Fendi FW 2015

Il calore (colore) della geometria.

In una maestosa seppure essenziale scenografia Fendi entra in scena a Milano Fashion Week, enormi colonne doriche si aprono come revolving doors lasciano uscire le modelle sulla passerella che è una lama di luce bianca, alle pareti quadri oversized dai colori pop.

Geometria dicevamo e colore…l’inizio è una tavolozza di neutri la cui unica concessione al colore è un fiore che sbuca dalle borse…lentamente la tavolozza si arricchisce, una tinta alla volta, iniziando dal rosso.

Le linee sono pulite e le silhouette hanno il sapore di un classico pur non essendo una banale riproposizione di un “classico”. La geometria fa capolino nei tagli e nelle campiture di colore che decorano i capi spalla e i maxi dress, larghe strisce di colore che ricordano Rothko.

Interessanti pannelli rettangolari applicati su gonne e abiti, gilet in pelle dal sapore medievale, maxi bottoni applicati trovano nascono in spazi inaspettati. Dove manca il colore, se il nero non è un colore…il gioco è sulle finiture e texture diverse, matte e lucido. Grande attenzione ai caposala che sono morbidi e avvolgenti, lunghi sotto al ginocchio o a metà gamba come svelti spolverini, cocoon il bomber e i giacconi super imbottiti.

Una palette ricchissima che oltre ai classici colori primari rielabora i colori della terra e dell’oro nelle forme geometriche dei patchwork che descrivono più di un pezzo.