Instagram MFW

Instagram MFW

686

Instagram MFW    Bandierine Italiano

Prossima fermata Milano Centraleee…il viaggio della moda continua e siamo arrivati alla Milano Fashion Week. Un racconto per immagini cercando di dirvi quello che c’è dietro e intorno alle sfilate, non ci interessano le immagini perfette…ma quelle divertenti, curiose, interessanti.

Next stop Milano Central Statioooooon…the fashion trip doesn’t stop and we’re arrived in Milano for Milano Fashion Week. We’ll try and tell you all about fashion, front row and backstage…we don’t look for perfect pictures…but the more funny/silly/interesting ones.

This week’s protagonists: Tina Leung, Anna Dello Russo, Giovanna Battaglia, The Sartorialist, Philipp Plein, Gucci, Max Mara, Fausto Puglisi, Numero 21, Francesco Scognamiglio.


 

Prima che inizi la fashion week è importante fare mente locale e organizzare una time-table precisa mettendo in ordine tutti gli inviti e dividendoli per giorni/luoghi/spostamenti. Qui Tina ci da un assaggio dei suoi inviti e in un battito di ciglia è facile capire che la creatività inizia ancora prima che inizi la sfilata.

Before the fashion week madness begin it’s better be ready and take your time to organize your days…first thing on the list is take notes of all the invitation you’ve received and organize them in time-schedule for each day of the week. Here’s a tasty bite of Tina’s invitation and you can immediately realize how creativity starts even before the show itself starts…


 

Oltre agli inviti è anche tempo di regali e a volte di regali personalizzati…to die for…eccovi la confezione della borsa Venezia di Giovanna Battaglia con tanto di deliziosa illustrazione di Batgio con tanto di super acconciatura e la sua cover per iPhone.

Beside fashion show’s invitation it’s special gift time and if you’re Giovanna Battaglia you get “personalized gift box” too, here’s the box of her Venezia Max Mara bag with a sweet illustration of Batgio with her signature hair-do and her Batgio’s designed iPhone cover.


 

Quello che molti non sanno è che per cogliere ogni attimo, tendenza, ispirazione bisogna essere allenati e con il traffico milanese a volte bisogna davvero correre da una sfilata a un’altra. Eccovi Anna qualche giorno prima dell’inizio del calendario ufficiale di MFW allenarsi con un personal trainer davvero speciale.

What people don’t know is that if you want to dive into the fashion week mood and catch every instant, new trend and ispiration you gotta be fit and with chaotic milanese traffic jam it could happen that you’ve got to run from one show to another. Here’s Anna some days before Day 1 of MFW working out with a very special personal trainer.


 

Un giusto allenamento preparatorio ma una volta che la fashion week inizia occorre avere anche energia per stare in giro tutto il giorno senza fermarsi mai, è questo il caso del fotografo maitre a penser Scott Schumann (The Sartorialist) che opta per una colazione classica con un simbolo di Milano, famoso almeno quanto il Duomo…il panettone nello storico Marchesi 1824.

Ok…you gotta be well trained and fit but once the fashion week starts you have to have your good dose of energy to stay up all day and part of night and Scott knows it damn well, he choose a classic italian breakfast with a special sweet treat with is super iconic in Milan: Panettone as famous as Duomo and he eat it at historical Marchesi 1824.


 

Una volta arrivati alla sfilata quello che colpisce ancora prima che il défilé inizi è di sicuro la location, in inglese le sfilate si chiamano fashion-show e uno che è sempre attentissimo anche al lato spettacolare dell’evento è di sicuro Philipp Plein…molti dicono che il mondo della moda è come stare sulle montagne russe e lui lo ha fatto…ha costruito una piccola roller-coaster nel come set della sua sfilata, non ci credete? Guardate il video! 

Once you arrive at the show is the location that first catch your attention, you know it’s a fashion show right? And Philipp Plein is really serious when you talk about fashion and even more serious when you talk about show…he always delivers great fashion show (both for the Fashion and for the Show). People say that working in the fashion world is something like being on a roller coaster so why can’t we build one on a set of a fashion show? Watch the video! Applause!


 

 

Un video pubblicato da Gucci (@gucci) in data:

Alcuni luoghi che appaiono perfetti e impeccabili se guardati dalla prima fila in realtà hanno necessitato di moltissime ore di lavoro e di tantissimi addetti per renderli così perfetti. In un bellissimo time-lapse Gucci ci racconta la “costruzione” della sua location.

Some locations are perfect and pure and everything is there where it should be if you just look at it from the front row…but sets sometimes need hours and hours of work (days of work) and lost of people to reach perfection. Here’s a beautiful time-lapse to show the building of Gucci’s runway.


Ultimi preparativi prima della sfilata Max Mara, si provano le proiezioni e lo schermo, la passerella è un nastro specchiato che rifletterà le bellissime immagini della retro-proiezione dando a tutto un fascino unico.

The last final touches before the day of the Max Mara’s show, screen projections rehearsals…the runway is a mirror that will reflect the screen’s images to give everything a special allure.


 

Mood-board di Fausto Puglisi, Royalty…reali reali e reali della moda con una vecchia foto di Yves Saint Laurent, senza dimenticare il rock dei Clash in un cartellone di un concerto americano e una bellissima immagine di Verdura Goes To Hollywood (probabilmente relativa a una mostra del geniale gioielliere).

Fausto Puglisi’s mood-board…Royalty…and fashion king Yves Saint Laurent…and music kings with a Clash’s concert sign and jewels’ king with a beautiful “Verdura goes to Hollywood” image (maybe it’s an image related to one of the genius jeweler’s exhibition)


 

Un tributo agli unici indiscussi protagonisti di una sfilata, troppo spesso dimenticati…gli stendini e le  buste porta abiti che nascondono e proteggono le creazioni dei designer prima dello show, qui quelle di Numero 21 e no, no, no…non sono 21 quelli appesi, li abbiamo contati.

Forget the clothes…forget the models…the real protagonist of a fashion show are Clothes-Bags, they hide and protect every designer’s creation before the show, here’s Numero 21…and no they’re not 21…we made the math!


Prima 21 ora 27…no, non stiamo giocando alla tombola della fashion week…in questo caso stiamo ammirando…diciamo sbirciando il retro del look n°27 della collezione di Francesco Scognamiglio.

Ok ok…i know what you’re thinking…and no, we’re not playing the Fashion Bingo…here’s a sneak peek at look number 27 of Francesco Scognamiglio’s collection.