White Noise by Sylvio Giardina

White Noise by Sylvio Giardina

322

“Rumore Bianco” di Sylvio Giardina

Il colore bianco pervade la collezione primavera/estate 2015 di Sylvio Giardina. Il rumore bianco porta in sé tutte le frequenze udibili e quindi tutti i colori, il bianco é plasmato nel nuovo progetto mediante l’uso di diverse textures che illuminano e si increspano sugli abiti di luminescenti rasi e broccati tridimensionali. Il bianco è assoluto e si arricchisce di interventi pittorici che simulano inaspettate ombre e sottolineano la struttura dell’abito. Altri colori, il verde acido e il verde acqua, compongono decorazioni che seguono i tagli asimmetrici delle balze e si sviluppano su diverse lunghezze, dando vita a un nuovo piano di lettura del bianco: lo sottolineano, si fondono e spariscono negli orli degli abiti o delle gonne, dando vita a un movimento perpetuo.

La percezione visiva della luce è enfatizzata dall’ uso di tessuti lucidissimi come il raso tramato con fili di nylon o tweed di rafia nera trattato con vernici luminescenti.
Fili di tripolina sgorgano dagli abiti e si tingono di colore quasi a voler simulare lo spettro visivo. Il corpo é illuminato da trafori sapientemente realizzati a mano che filtrano la luce per svelare forme innovative o avvolto da fasce elastiche che reinterpretano una nuova classicità dai grandi decori per ridisegnare una nuova silhouette, il leitmotiv della ricerca del fashion designer.

Materiali: tweed di rafia, organza, broccato, twill di cotone, raso, tulle; Colori: bianco, rosa carne, nero, verde acido, verde acqua. 


“White Noise” by Sylvio Giardina

White informs Sylvio Giardina’s Spring/Summer 2015 collection. White Noise embraces all audible frequencies, therefore all colors. The new project shapes white by using different textures, brightening up and creasing on dresses rendered in luminescent satins and 3D brocades. White is absolute, enriched by pictorial injections simulating unexpected shadows and underlining the outfit structure. Other colors – acid green and aqua green – design embellishments following the asymmetrically cut flounces and developing on different lengths, creating a new way to interpret white: they emphasize it, melting and vanishing in the hems of dresses or skirts, giving life to a perpetual movement.

The visual perception of light is heightened by using extra polished fabrics, such as satin woven with nylon threads or black raffia tweed treated with luminescent varnishes.
Silk fringes flow from the dresses and dye with color as if reproducing the visible spectrum. Skillfully handmade openwork lights up the body, filtering light to unveil innovative shapes or wrapped in elastic bands reinterpreting a new classicism distinguished by extensive embellishments to redesign a new silhouette, the designer’s research leitmotif.

Fabrics: raffia tweed, organza, brocade, cotton twill, satin, tulle; Colors: white, flesh pink, black, acid green, aqua green.