Tom Vack Vanity of Object

Tom Vack Vanity of Object

651

L’opera del fotografo Tom Vack rappresenta non solo un ‘Who is Who’ della scena internazionale del design dagli anni ’80, ma riflette l’attuale scenario espressivo internazionale relativo alla comunicazione dell’oggetto di design.

Creazione di enigmi e racconto di storie, immaginazione e nostalgia, metodo e gioco, decostruzione e un nuovo storicismo: il postmodernismo ha rivoluzionato non solo l’architettura ma anche il design e le sue strategie di rappresentazione. Lo studio Alchimia, il gruppo Memphis e il loro successo hanno portato a una nuova idea di design e dei modi di ritrarre i prodotti, con il conseguente cambiamento del linguaggio della fotografia.

Il percorso professionale di Tom Vack l’ha portato a muoversi dagli Stati Uniti verso l’Italia, la Francia e la Germania, svolgendo un ruolo determinante in queste nuove forme di espressione di comunicazione.

Tom Vack ha trasmesso l’opera di famosi designer attraverso fotografie, in gran parte create per riviste e cataloghi di prodotto.
Gli esordi creativi di Tom Vack risalgono agli anni d’oro del postmodernismo. Egli ha introdotto nelle sue fotografie alcuni fattori come naiveté e ricordi inconsci, con riferimenti al mondo cinematografico e suggestivi effetti di luce e ombra.

“Voglio rappresentare un oggetto in una foto piuttosto che fare una foto di un oggetto” è sempre stato il suo credo. Vack crea immagini espressive, con atmosfere dense, che esprimono il senso della ragione d’essere degli oggetti ritratti; racconta storie in modo del tutto personale, drammatico e poetico al tempo stesso. Collaborando con designers di fama internazionale, Tom Vack ha superato la raffigurazione oggettiva del prodotto per sviluppare un personale linguaggio espressivo.

Designers e aziende: Michele De Lucchi, Ingo Maurer, Philippe Starck, Ron Arad, Marc Newson, Sottsass Associati, Alessandro Mendini, Luigi Colani, Oliver Bertram, Florian Borkenhagen, Toshiyuki Kita, Satyendra Pakhalé, Massimo Iosa Ghini, Driade, Belux, Magis, Vitra, Nils Holger Moormann, Holly Hunt, Flos, Kartell, Leica, Audi, EMU, Ernst Gamperl, Veneta Cucine.


Die Neue Sammlung – The International Design Museum Munich, Pinakothek der Moderne, Munich

In collaborazione con Tom Vack
Supported by PIN: Freunde der Pinakothek der Moderne e.V.

Exhibit designer: Ester Pirotta Lighting consultant: Hagen Sczech

Info: www.die-neue-sammlung.de

Exhibition 08.11.2014 – 25.01.2015
Press Preview 07.11.2014 – h.11:00 / Opening 07.11.2014 – h.19:00