Blugirl SS 2015

Blugirl SS 2015

298

Blugirl SS 2015

En plein air. Energia liberatoria. Voglia di indipendenza.

La collezione Blugirl Primavera Estate 2015 cattura lo svagato romanticismo bohémien dei festival che accomunano in esperienze di condivisione e cameratismo rock: Glastonbury in Gran Bretagna, Coachella in California.

Un mix & match irriverente e istintivo, nel quale passato e presente, vintage e metropolitano, militarismi e delicatezze si mescolano in una scrittura di stile libera e personale.

La moda è senza frontiere e senza barriere.

I giubbini di jeans ricamato o strappato si mescolano ai caftani. Il lungo flirta con il corto e le trasparenze con i ricami. Le tuniche brodé finiscono sugli shorts.

Gli abiti a corolla sono stretti in vita da cinture di cuoio. Il bomber scintilla di paillette allover, ricami di filo percorrono gli abitini, i pizzi vintage sono trattati con irriverenza. Anche il nero totale degli abiti di sangallo è solare invece che drammatico. Motivi camouflage sono punteggiati da stampe floreali.

Le gonne di chiffon e gli abitini di maglia da fanciulla in fiore convivono con gli shorts di pizzo, le field jacket con le sottovesti, gli shorts di denim ricamato con i flapper che occhieggiano ai Roaring Twenties. I tessuti sono chiffon, voile, sangallo, denim. La palette dei colori mescola toni di bianco, malva, pesca, purple con tocchi di blu, nero, oro. Paillette cipria e argento percorrono i ricami.

Sono gli accessori a definire il mood, stemperando ogni preziosità con assertivo pragmatismo: boot di cuoio used, zaini e tracolle, perché la convivialità all’aria aperta richiede resistenza.

E corone di fiori tra i capelli, perché le nuove ninfe vivono in sincronia con la natura, rockeggiando.E occhiali a specchio colorati, perché il sole brucia e lo sguardo velato seduce.

Una idea del vestire come romantico melting pot: conciliare mondi in una dichiarazione, quanto mai necessaria, di pace e di gioia, attraverso lo stile.