Twin Peaks’s going to come back in style

Twin Peaks’s going to come back in style

633

di Michele Dotto

Twin Peaks ha segnato un’epoca, molto di quello che vediamo accadere nelle serie tv oggi è possibile anche grazie alla coraggiosa e delirante opera di David Lynch e Mark Frost, un oltremondo perfetto con un immaginario preciso e perfettamente funzionante, testimonianza ne è la notizia- dopo 25 anni dalla messa in onda – di un ritorno della coppia Lynch e Frost dietro la cinepresa per girare una terza stagione di Twin Peaks, che farà felici i fan e permetterà ai più curiosi di immergersi ancora  nel mistero di una storia dal fascino immutabile.

Eccovi un’articolo che è da intendersi come un tributo alle eroine della serie e al loro modo di vestire e di attraversare i quadri onirici di Lynch, quello che abbiamo fatto è stato immaginare di vestire “oggi” i personaggi della serie prendendo spunto dai loro outifit originali con la pretesa di reinventarli, cercando di mantenere intatto il loro appeal…chissà cosa faranno i costumisti della serie per questa nuova stagione ambientata ai giorni nostri, il nostro sogno è che potessero prendere spunto dai nostri outfit reinventati.

Cliccate gli articoli che vi piacciono per ottenere maggiori informazioni e eventualmente fare i vostri acquisti direttamente su Net A Porter.

Welcome to Twin Peaks

Twin peaks sign

Audrey Horne

Audrey Horne, prima delle Scarlett e delle Jessica e delle Angelina c’era lei, una venere tascabile, un peperoncino con una glassa di marshmallow…non possiamo certamente dire che era la migliore amica di Laura, ma le era molto grata perché si occupava da tempo di suo fratello. I suoi outfit erano retrò con un mood 50’s, gonne sotto al ginocchio o pencil o pleated, leziose camicette fantasia o languidi girocollo color cipria e le immancabili stringate saddle shoes bicolore.

Per lei una selezione di camicie a piccola fantasia, con rouches, scollo alla coreana, con pattern di cerbiatti da indossare magari a una serata sullo stile di quella per la salvaguardia del furetto. Gonne sopra al ginocchio da portare rigorosamente a vita altissima con top rincalzato. Per un tempo più invernale o un dolcevita Proenza & Schouler o una felpa di Acne Studios o un pull basic pink di Chinti & Parker che gioca sul two-tone sui polsini. Ai piedi per una Audrey’s dance: two tone Miu Miu, ballerine Chloé o mocassini con dettaglio gioiello sempre di Miu Miu.

Audrey ONE DEF


Donna Hayward

Donna Hayward, probabilmente la migliore amica di Laura Palmer. Un look caratterizzato da una passione quasi incontrollabile per tutto quello che è lana/knitwear sia in forma di pullover che di cardigan. Gonne ampie, comode di tessuto pesante ben al di sotto del ginocchio, stivali alti per picnic improvvisati sui monti di Twin Peaks. P.s Plaid addicted.

Per lei un’ampia scelta di pull: dal color block di Altuzarra al modello stile “Aspen” di Saint Laurent e il cardigan bold pattern di Toga. Gonne maxi: J.W. Anderson in lana grossa, denim lover by Michael Kors e una gonna plaid sempre di Kors. Boots di Margiela: morbida pelle whisky o rain boots in gomma.

DONNA HAYWARD ONE


Shelly Johnson

Shelly Shelly Shelly…what have you done sweet Shelly? Shelly lavora dalla mattina alla sera al Double R Diner e serve il pretty damn good coffee e la rinomata cherry pie, vi dico questo perchè raramente la vedrete con indosso qualcosa di diverso dalla divisa celeste e bianca “back to the 50’s mood”…è sempre costantemente in divisa, quando ha un giorno off (che spesso spende mangiando al Double R…) Shelly è una ragazza semplice e bellissima e il suo look la rispecchia perfettamente. Una mini in denim una camicetta sheer sopra un top nero e delle decollete con tacco nere…eccovi quindi delle minimal variazioni sul tema.

Shelly Johnson