Akris Fall Winter 2014-15

Akris Fall Winter 2014-15

246

Scroll down for english text.

Per festeggiare i suoi dieci anni alla Paris Fashion Week, Albert Kriemler ha collaborato con l’artista tedesco Thomas Ruff per la sua collezione di Akris Autunno / Inverno 2014/15.

Rielaborando le immagini provenienti da cinque delle serie di foto di Ruff: Stars, Nights, ma.rs, Cassini e Photograms. L’artista ha partecipato al défilé che si è tenuto a Parigi (2 Marzo 2014) al Grand Palais.

Thomas Ruff, nato nel 1958 in Germania, è stato allievo di Bernd e Hilla Becher all’Accademia di Belle Arti di Düsseldorf, negli anni Ottanta è diventato famoso per i suoi ritratti frontali “halfbodied” ridefinendo i confini fra i generi. Poi iniziò a rielaborare in maniera molto sofisticata delle immagini esistenti in immagini monumentali.

Nel mese di aprile, una grande mostra alla Gagosian Gallery di Los Angeles sarà incentrata sui suoi nuovi Photograms, realizzate in una camera oscura virtuale. Numerose altre mostre, a Tokyo, Zurigo, Gand e Düsseldorf, hanno reso quest’anno l’anno più significativo per l’artista.

“Le foto di Thomas ‘sono un commento sul nostro mondo iper-mediatico e non sono mai quello che sembrano essere. C’è sempre qualcosa di inaspettato da scoprire e non si è mai davvero in grado di decifrare il loro enigma “, ha detto Kriemler. “Ero già a conoscenza del suo lavoro, ma è stato in una grande mostra nel 2012 a Monaco di Baviera alla Haus der Kunst, che ho avuto l’idea di creare una collezione ispirandomi al lavoro di Thomas Ruff.”

“Quando Albert Kriemler mi contattò con l’idea di una collaborazione, non avrei potuto essere più sorpreso. Andava oltre la mia immaginazione che le mie immagini sarebbero potute essere parte di una collezione di moda. Lavorando con lui mi ha totalmente convinto “, ha osservato Ruff.

“Albert sta sfidando le convenzioni con enorme creatività e abilità. Ha un talento unico per scegliere il tessuto perfetto in mezzo a un’infinita gamma di opzioni e si avvale di innovative tecniche di taglio. Sono rimasto completamente affascinato dal modo in cui ha trasformato le mie immagini in qualcosa di completamente nuovo “.

Albert Kriemler è un avido osservatore, appassionato di fotografia e di arte contemporanea. Ed è un assoluto pioniere per quanto riguarda la stampa fotografica digitale su tessuto, a partire dal 2006, si è ispirato ad artisti come Ian Hamilton Finlay e Franz Kline per le sue collezioni. Altre collezioni sono state influenzate da pittori come Félix Valloton e Giorgio Morandi. “La stampa fotografica digitale è una cifra stilistica del suo marchio “Akris”. Queste stampe sono ormai diventate pezzi da collezione. Ma sono ben al di là di una semplice rappresentazione fotorealistica di immagini esistenti su un tessuto “, ha detto Albert Kriemler.  

Sia Thomas Ruff e Albert Kriemler lavorano trasformarmando immagini fotografiche esistenti in rappresentazioni astratte utilizzando le tecnologie più avanzate nei loro rispettivi campi. “Il nostro decimo anniversario dalla prima partecipazione alla fashion week di Parigi mi sembrava il momento giusto per portare la tecnica di stampa fotografica su tessuto a un nuovo livello e, inoltre, collaborare con un artista vivente per la prima volta”, ha detto Albert Kriemler.


Celebrating ten years at Paris Fashion Week, Albert Kriemler collaborates with German artist Thomas Ruff for his Akris Fall/Winter 2014/15 collection.

For Fall/Winter 2014/15, Albert Kriemler is working with one of today’s most influential artists, Thomas Ruff and images from five of his photo series, Stars, Nights, ma.r.s., cassini and Photograms. Thomas Ruff attended the défilé in Paris on Sunday, March 2nd 2014, at the Grand Palais.

Thomas Ruff, born in 1958 in Germany, was a student of Bernd and Hilla Becher at the Academy of Arts in Düsseldorf and was first acknowledged in the eighties for his frontal halfbodied portraits redefining the boundaries of the genre. Later, he started to transform existing images into highly elaborate monu- mental images.

In April, a major exhibition at Gagosian Gallery in Los Angeles will show his new Photograms, created in a virtual darkroom. Several other exhibitions, in Tokyo, Zurich, Ghent and Düsseldorf, mark a significant year for the artist.

”Thomas’ pictures are a comment on our media-driven world and are never quite what they seem to be. There is always something unexpected to discover and you never really can decipher their enigma”, said Kriemler. “I was familiar with his body of work, but it was at a comprehensive exhibition in 2012 in Munich’s Haus der Kunst, when I had the idea to create a collection one day with the inspiration of Thomas Ruff’s work.”

“When Albert Kriemler came up with the idea for a collaboration, I could not have been more surprised. It was beyond my imagination how my images could be part of a fashion collection. In the process, he totally convinced me”, Ruff noted.

„Albert is challenging conventions with tremendous creativity and skill. He has a unique talent to select the perfect fabric from a variety of options and he uses innovative cutting techniques. I am mesmerized by the way he transformed my images into something entirely new.”

Albert Kriemler is an avid observer of photography and contemporary art. As a pioneer of digital photo print in fashion, starting in 2006, he was inspired by artists like Ian Hamilton Finlay and Franz Kline for his collections. Earlier collections were influenced by painters Félix Valloton and Giorgio Morandi. “Digital photo print is a signature of Akris. These prints are now collectibles. But it is far beyond a photorealistic representation of existing images on a fabric”, said Albert Kriemler. Akris

Both Thomas Ruff and Albert Kriemler are inspired by transforming existing photographic images into abstract representations using the most advanced technologies in their respective fields. “Our tenth anniversary in Paris felt like the right moment to take photo print in my collection to a new level and collaborate with a living artist for the first time”, said Albert Kriemler.