Etnia Barcelona+Steve Mc Curry

Etnia Barcelona+Steve Mc Curry

745

Scroll down for english text.

Questa è la storia di un viaggio.

Da Barcellona al Sudafrica.

Dal Selvaggio all’Amore.

Questa è una storia di Amore per il Selvaggio.

Una storia di Amore per l’Africa.

Questa collezione si è ispirata all’Africa e alle sue texture, soprattutto a quelle conosciute nel mondo della moda: “Animal Prints”. Le Texture riproducono il colore del Legno, del pelo della Zebra, della pelle della Giraffa e del Corno.

L’acetato della collezione è disegnato da Etnia Barcelona e realizzato da Mazzucchelli (Milano), la fabbrica di acetato più importante d’Europa. Un acetato eco-friendly al 100%, creato con composti organici naturali (cotone e pasta di cellulosa), riciclabile e biodegradabile al 100%.

La collezione WILD LOVE IN AFRICA è dotata di lenti minerali del fabbricante italiano Barberini. Le principali qualità di queste lenti sono: – Lenti di vetro Minerale naturale che offre una visione 70 volte più nitida – Visione HD fabbricata a sandwich con filtro che rende i colori primari più intensi. – 1.000 volte più resistenti a tutti i graffi: resistenti agli impatti, con trattamento anti-graffio e anti-elettricità statica. – Massima protezione UV. – Trattamento anti-riflesso interno a tre strati. – Resistenti a temperature di oltre 400o – Polarizzate / Fotocromatiche / Effetto a specchio

Steve McCurry (24 febbraio 1950) è un fotoreporter statunitense, conosciuto a livello mondiale come l’autore della foto La Ragazza Afgana, apparsa sulla rivista National Geographic nel 1985.

La sua carriera come fotografo ebbe inizio con la Guerra in Afghanistan (1978- 1992). Ha successivamente realizzato reportage di altri confitti internazionali come la guerra Iran-Iraq e la Guerra del Golfo. La sua carriera come fotoreporter ebbe inizio con la copertura della guerra sovietica. In Afghanistan McCurry vestiva abiti locali per poter lavorare passando inosservato e per portare i rullini fuori del paese li cuciva dentro ai vestiti.

Le immagini da lui scattate sono state tra le prime a ritrarre il conflitto, raggiungendo una vasta diffusione. Con questo lavoro ha vinto il premio Robert Capa Gold Medal per il miglior reportage fotografico estero. McCurry ha continuato a realizzare reportage di conflitti internazionali, quali la guerra Iran-Iraq, Beirut, Cambogia, Filippine, la guerra del Golfo e Afghanistan.

Il suo lavoro è stato pubblicato sulle riviste di tutto il mondo e spesso collabora con il National Geographic. È membro dell’agenzia Magnum dal 1986. Per scattare usa le macchine fotografiche Nikon D700 e una Hasselblad di mezzo formato.

In un’intervista afferma: “In passato usavo obiettivi a fuoco fisso come un 28mm, un 35mm e un 50mm, ma attualmente sono contento dei risultati nitidi dell’obiettivo zoom Nikkor 28-70”. “Quando faccio un ritratto aspetto il momento giusto per cogliere la persona di sorpresa, quando sul volto le affiorano l’essenza dell’anima e delle sue esperienze…” 

ETNIA BARCELONA - MC CURRY - Immagini Making Of_36

ETNIA BARCELONA - MC CURRY - Immagini Making Of_58

Per 5 giorni Steve McCurry e il team di Etnia Barcelona hanno condiviso ore notturne e diurne per realizzare le sessioni fotografiche a Lindbergh Lodge, una riserva naturale in Sudafrica.

ETNIA BARCELONA - MC CURRY - Immagini Making Of_08

Lui è Jonas Ohentse, ha 52 anni ed è un artista di Wallmaranstaad. Sta dipingendo un murale in uno dei negozi del paese. È nato in Sudafrica.

ETNIA BARCELONA - MC CURRY - Immagini Making Of_42

Lei è Nelisiwe Zandile, oriunda del Sudafrica, ha 21 anni e sta studiando giornalismo a Johannesburg.

ETNIA BARCELONA + STEVE MCCURRY_press_it (1)-93

Steve McCurry & Team con l’équipe di Etnia Barcelona.

Il team era formato dall’équipe di pubblicità di Etnia Barcelona, Steve McCurry, il suo assistente Peter Baumaister e gli assistenti di produzione. La sessione fotografica aveva inizio ogni giorno alle 4.30 della mattina per approfittare della luce dell’alba, dato che il sole sorgeva alle 5.20. Alle 10 della mattina si interrompeva la sessione fotografica che riprendeva alle 3 del pomeriggio, fino al tramonto. La sessione è stata realizzata in 3 location diverse all’interno della riserva naturale di Lindbergh Lodge.

In 4 giorni Steve McCurry ha scattato più di 15.000 foto, delle quali ne sono state scelte 3 per creare il concetto della collezione. La collezione è stata battezzata con il nome WILD LOVE IN AFRICA.

ETNIA BARCELONA + STEVE MCCURRY_press_it (1)-38

MODA, DESIGN e RESPONSABILTÀ SOCIALE La collezione Wild Love in Africa di Etnia Barcelona sostiene l’importante lavoro della ONG Africa Rising Foundation donando il 2% delle vendite globali, contribuendo così con l’importante lavoro di questa fondazione. Africa Rising è un’organizzazione no profit fondata per Ndaba e Kweku Mandela alla fine del 2009 con il fine di contribuire allo sviluppo del continente africano. www.arfoundation.co




This is the story of a journey. From Barcelona to South Africa. From the wild to love.
This is a story of love for the wild. A story of love for Africa. 

This creation of this collection was inspired by Africa and its textures, particularly those known to the fashion world; “Animal Prints”. Its textures reproduce the colour of wood, zebra hair, giraffe skin and horns.

The acetate for the collection is designed by Etnia Barcelona and manufactured by Mazzucchelli (Milan); the largest acetate production plant in Europe. This is a 100% eco-friendly acetate, made using natural organic compounds (cotton and cellulose paste) that are 100% recyclable and biodegradable.

The WILD LOVE IN AFRICA collection features mineral lenses by the Italian manufacturer Barberini. The main characteristics of these lenses are:

– Natural mineral glass lenses that give vision that is 70 times sharper than normal lenses.

– HD vision manufactured with a sandwiched filter that intensifies primary colours.

– 1,000 times more resistant than any anti-scratch system: impact- resistant, including anti-scratch and anti-static electricity treatment.

– Maximum UV protection.
– Triple-layer anti-reflection coating.

– Resistant to temperatures of over 400oC.

– Polarised/Photochromic/Reflective

Steve McCurry (24th February 1950) is an American photojournalist who is known around the world because of his photograph “Afghan Girl”, which appeared in the National Geographic magazine in 1985.

His career in photography began with the war in Afghanistan (1978-1992). He has also covered other international conflicts such as the war between Iraq and Iran and the Gulf War.

His career as a photojournalist began with his coverage of the Russian war.
In Afghanistan McCurry disguised himself as an Afghan in order to do his job unnoticed, and smuggled his rolls of film out of the country by stitching them into his clothing. His pictures were among the first to portray the conflict and were widely circulated. This work earned him the Robert Capa Gold Medal for Best Photographic Reporting from Abroad.

McCurry continued to cover international conflicts, including the war between Iran and Iraq, and conflicts in Beirut, Cambodia, the Philippines, the Gulf War and Afghanistan. His work has been published in magazines all over the world, and he is a regular contributor to National Geographic. He has been a member of the Magnum agency since 1986.

The equipment he uses is a Nikon D700 and a medium-format Hasselblad. In
an interview he said: “in the old days, I mainly used prime lenses like a 28mm, a 35mm and a 50mm, but these days, I am happy with the results of my Nikkor 28- 70 zoom lens that I find gives me sharp results”.

“In portrait, I look for the unguarded moment, the essential soul peeking out, experience etched on a person’s face…” 

For five days, Steve McCurry and the Etnia Barcelona team spent days and nights in photographic sessions at Lindbergh Lodge, a natural reserve in South Africa.

The team was made up of the creative team from Etnia Barcelona, Steve McCurry, his assistant Peter Baumaister and production assistants. The photo sessions began each day

at 4:30 in the morning in order to make best use of the sunrise at 5:20 am.
At 10:00 in the morning we stopped taking photos and resumed at 3:00 in the afternoon until sunset.

The sessions took place at three different locations within the Lindbergh Lodge natural reserve.

Over 4 days Steve McCurry shot over 15,000 photos, from which 3 were chosen to create the concept for the collection.

 

ETNIA BARCELONA + STEVE MCCURRY_press_it (1)-38

 

Etnia Barcelona’s Wild Love in Africa collection collaborates with the NGO Africa Rising Foundation donating 2% of global sales, contributing thus to the important work of this organization. Africa Rising is a non-
profit organisation founded by Ndaba and Kweku Mandela at the end of 2009 in order to contribute to the development of the African continent.

www.arfoundation.co