Cannes Festival 2014

Cannes Festival 2014

281

Come ogni anno Maggio è il mese più importante per il mondo del cinema (aldilà degli Academy Awards), dal 14 al 25 sulla croisette di Cannes sbarcheranno attori, giornalisti, registi, buyer per partecipare alla 67° edizione del festival del cinema. Grande attesa sia per i film della selezione ufficiale che per le selezioni “un certain regard” e per quella dedicata ai corto metraggi.

La presidente di giuria per la selezione ufficiale sarà la regista, produttrice e sceneggiatrice Jane Campion (già vincitrice della palma d’oro con “Lezioni di piano”), seguendo l’approccio internazionale che da sempre ha contraddistinto la formazione della giuria anche quest’anno i membri provengono da tutto il mondo: Cina, Corea, Danimarca, Iran, Stati Uniti, Francia e Messico

As in 2009 the Jury will therefore include five women and four men. Their task will be to decide between the 18 films in Competition in order to select the winners – to be announced on stage at the ceremony on Saturday 24th May. The winner of the Palme d’or will be screened during the Festival’s closing evening on Sunday 25th of May, in the presence of the Jury and the entire team of the winning film.

Attesa per i cinefili italiani per due film che partecipano all’edizione di quest’anno: uno è “Le Meraviglie” (The Wonders) di Alice Rohrwacher che dirige la sorella alba e che partecipa alla selezione ufficiale in un film rurale, nell’atmosfera sospesa fra magia e realtà di un allevamento di api che in un mondo ormai quasi disumanizzato e digitale ci fa respirare un’aria diversa e piena di fascino. Per saperne di più sul film e sul suo mondo visitate il bellissimo sito www.lemeraviglie.mymovies.it

Un’altro film molto atteso è la terza regia per il grande schermo di Asia Argento con il suo “Incompresa” che partecipa alla sezione Un certain regard dirigendo un cast di giovani attrici (fra cui la figlia Anna Lou) Gabriel Garko e la bravissima Charlotte Gainsbourg, un racconto per immagini del viaggio di Aria (9 anni) attraverso la città in bilico fra l’affetto della madre (Gainsbourg) e del padre (Garko) sul precipizio del conflitto che ha spaccato in due la sua famiglia. Asia (già apprezzatissima attrice) sembra ormai aver scelto da che parte stare della macchina da presa: raccontare attraverso gli attori e le storie, costruire mondi possibili in un mondo impossibile la sua missione.

“Le Meraviglie”

[youtube width=”600″ height=”350″ video_id=”-AIHVBjHP_Y”]

“Incompresa”

[youtube width=”600″ height=”350″ video_id=”J9LAbji7JkY”]

Ad aprire la manifestazione (fuori concorso) il film “Grace” con Nicole Kidman nel ruolo di Grace Kelly, un film che ha già creato una serie di polemiche da parte della famiglia dei reali di Monaco.

La nostra redazione è invece curiosi di vedere finalmente il biopic dedicato al couturier Saint Laurent diretto da Bertrand Bonello, dopo il documentario dedicato a Valentino Garavani sembra che il cinema si sia accorto che dietro alla storia di una grande maison c’è qualcosa di importante da raccontare e, soprattutto, che  nel pubblico di cinefili la percentuale  di appassionati di moda è in continua crescita.

“Grace”

[youtube width=”600″ height=”350″ video_id=”RycA1TW35tI”]

“Saint Laurent”

[youtube width=”600″ height=”350″ video_id=”M-ye0vn4Cv8″]