Gaetano Perrone Spring Summer 2014

Gaetano Perrone Spring Summer 2014

206

Scroll down for english text.

L’estetica alla base di questo nuovo marchio si ispira alle terre del sud, dove G. è nato. L’amore per i colori, il gusto per la ricchezza nelle texture e nelle finiture, la ricerca di nuove proporzioni, tutte queste caratteristiche si uniscono per creare oggetti desiderabili, pensati per una donna che vuole sentirsi femminile e forte allo stesso tempo. La comprensione delle proporzioni del piede e il massimo livello di qualità di fabbricazione rendono questo marchio unico e contemporaneo.

G ha iniziato a sperimentare le scarpe con Antonio Berardi, che lo introduce in un mondo di creatività senza limiti o confini. Progettando scarpe fatte a mano, G è cresciuto imparando come creare bellezza attraverso questo piccolo oggetto, bellezza che è difficile da raggiungere data la necessità di dare equilibrio alle proporzioni. A capo del reparto design scarpe di Salvatore Ferragamo, ha imparato a gestire la creazione di una collezione importante portando un po’ di freschezza e modernità a un prodotto classico. Dedicando gli ultimi dieci anni a calzature e pelletteria, G ha lavorato per molti marchi tra cui Sergio Rossi, Kenzo, Iceberg, Gianvito Rossi e Christian Dior. Tuttavia, i suoi tre anni da Alexander Mc Queen creando collezioni di scarpe e borse degne del nome Mc Queen, sono stati i più stimolanti e gratificanti. L’esperienza acquisita negli anni e l’attenzione ai dettagli, gli hanno permesso di progettare una gamma di oggetti molto particolari paragonabili a pezzi d’arte.

COLLEZIONE SS 2014

La ricchezza ed i colori del “Ballet Russe”, la più grande compagnia di ballo del ‘900, sono una delle fonti di ispirazione principale di questa collezione. Decorazioni e Superfici organiche si fondono con motivi geometrici; la modernità delle avanguardie di inizio secolo si fonde con l’orientalismo. Ci sono elementi naturali in questa modernità, che delineano oggetti che sembrano uscire da un “cabinet de curiosités”: superfici a rilievo disegnano una conchiglia; squame intagliate lasciano intravedere borchie, quasi come paillettes sottopelle. Silhouettes architettoniche e tomaie che sembrano plissettate si ispirano alle geometrie dei drappeggi di Madame de Grès, enfatizzate da una zeppa, che diventa la costruzione iconica di questa stagione quando realizzata in plexi fumé con cristalli. Le stesse geometrie caratterizzano il nuovo tacco basso dai volumi importanti. La palette di colori è ricca e calda grazie ai toni di marrone-rosso e bruciato; di contro colori freddi come il blu ed il giada la raffreddano; il rosa corallo, violetto e accenni di giallo danno invece un tocco inaspettato a questa collezione, che è un passo in avanti nell’evoluzione dell’identità del marchio.


English Text.

The aesthetic behind this new brand draws inspiration from the lands in the south native to G. The love for colours, the taste for richness in textures and finishes, the search for new proportions, all these features come together to create desirable objects, designed for a woman who wants to feel feminine and yet strong. The understanding of the proportions of the foot and the highest level of manufacturing quality make this brand unique and contemporary.

G started experiencing shoes with Antonio Berardi, who introduced him into a world of creativity where there were no limits or boundaries. Designing hand made shoes, G grew to learn how to create beauty through this small object, beauty that was challenging given the necessity to balance proportions. Leading the shoe design department at Salvatore Ferragamo, he learned how to manage the creation of an important collection bringing some freshness and modernity into a classic product. Dedicating the last ten years to shoes and leather goods, G has worked for many labels including Sergio Rossi, Kenzo, Iceberg, Gianvito Rossi and Christian Dior. However, his three years at Alexander Mc Queen setting up shoes and leather good collections worthy of the Mc Queen name, have been the most challenging and rewarding. The experience acquired over the years and the knowledge of attention to details, have enabled him to design a range of very special objects one could view as art.

COLLECTION SS 2014

The richness and the colors of “The Ballet Russe”-greatest ballet company of the last century- are the main source of inspiration for the Spring/Summer 2014. Organic textures and decorations merge with geometric patterns; the modernity of the artistic avant-gardes of that age with orientalism. There are natural and organic elements into this modernity, creating objects that seem to be coming from a “Cabinets de curiosités”: embossed surfaces designing shell shapes; studded fish scales looking almost like under skin sequins. The geometric draping of Madame de Grès inspires instead pleated uppers and architectural silhouettes, emphasized by a slick sharp wedge. The wedge becomes the iconic construction of the season when in translucent perspex with gold rhinestones. The same simple geometries are the feature of the lowheight blocky heel. The color palette is rich and warm thanks to earthy colors, such as the frangere and the burnt- brown; in antithesis is cooled down by shades of cold blue and jade. Touches of pink and yellow give unexpected vibe to this collection which is a step forward in the evolution of the brand identity.