TRAME SICILIANE | Ethical sustainability, creating networks for a green future

#SICILIANPATTERN, Fashion, Lifestyle, Top Stories

TRAME SICILIANE | Ethical sustainability, creating networks for a green future

Many agendas in various in-depth tables talk about sustainability in the world of fashion. But what knowledge do we really have on this topic?
957

TRAME SICILIANE

Gli abiti, gli accessori, i gioielli, fanno parte integrante della nostra cultura, parlano di noi, con i loro stili datano le nostre esistenze, ci ricordano abitudini di vita, passioni, luoghi, sentimenti. Oggi però l’industria del tessile pur essendo una delle più redditizie del pianeta è allo stesso tempo una delle più inquinanti della terra. La produzione e la manutenzione degli abiti inoltre costa enormi quantità di acqua. Tante agende in diversi tavoli di approfondimento parlano di sostenibilità nel mondo della moda. Ma qual è veramente la conoscenza che abbiamo di questo argomento? Quanto possono le abitudini quotidiane al consumo avere un impatto reale. Quale è il ruolo di chi produce, distribuisce e comunica

 

Clothes, accessories, jewels are an integral part of our culture, they speak about us, with their styles they date our existence, they remind us of life habits, passions, places, feelings. Today, however, the textile industry, despite being one of the most profitable on the planet, is at the same time one of the most polluting on earth. The production and maintenance of clothes also costs enormous amounts of water. Many agendas in various in-depth tables talk about sustainability in the world of fashion. But what knowledge do we really have on this topic? How much can daily consumption habits have a real impact. What is the role of those who produce, distribute and communicate?

Questi sono alcuni degli spunti che hanno indirizzato la scelta di Alberto e Gioia Gange di Albamedia società editrice di zoemagazine.net e oplamagazine.it di coinvolgere gli stakeholders italiani di settore in un talk dal titolo: La sostenibilità etica: creare network per un futuro green. Per farlo hanno scelto di utilizzare come traino il collettivo Trame Siciliane, sigla creata 10 anni fa per unire i produttori siciliani che operano con una visione green.

These are some of the ideas that guided the choice of Alberto and Gioia Gange of Albamedia, the publishing company of zoemagazine.net and oplamagazine.it, to involve the Italian stakeholders of the sector in a talk entitled: Ethical sustainability: creating networks for a green future . To do this, they chose to use the Trame Siciliane collective as a driving force, an acronym created 10 years ago to unite Sicilian producers who operate with a green vision.

Sabato 14 ottobre all’interno dell’Archivio Storico di Palermo, si troveranno insieme Sara  Sozzani Maino, Creative Director Fondazione Sozzani, Helen Nonini founder of Schwa, Enrica Arena Ceo della start up innovativa produttrice del filato bio Orange Fiber, Vincenzo Troia Managing director di giglio.com, Pietro Mazzettini Ceo di Asciari, Sergio Daricello Docente di Fashion design presso l’accademia di Belle Arti di Palermo e Carlotta Marioni Caporedattore Moda di Grazia. Durante l’evento verranno inoltre premiati i designer “ sostenibili” Franco Padiglione, Irene Ferrara, Daniela Vinciguerra per Vuedu, Antonella Sgrò per le Tommasine, Roberto Intorre, Eugenio Vazzano, il collettivo Coccadoro, Deborah Correnti e Mirco Marchetti per 23é, Mollo tutto e Marianna Vigneri.

On Saturday 14 October inside the Historical Archive of Palermo, Sara Sozzani Maino, Creative Director of the Sozzani Foundation, Helen Nonini founder of Schwa, Enrica Arena Ceo of the innovative start up producing the organic yarn Orange Fiber, Vincenzo Troia Managing director of giglio.com, Pietro Mazzettini CEO of Asciari, Sergio Daricello Professor of Fashion design at the Academy of Fine Arts in Palermo and Carlotta Marioni Editor-in-Chief of Fashion at Grazia. During the event, awards will also be given to the “sustainable” designers Franco Padiglione, Irene Ferrara, Daniela Vinciguerra for Vuedu, Antonella Sgrò for le Tommasine, Roberto Intorre, Eugenio Vazzano, the Coccadoro collective, Deborah Correnti and Mirco Marchetti for 23é, Mollo tutto e Marianna Vigneri.

“Dal macro al micro” continua Gioia Gange “con Trame Siciliane abbiamo scelto di veicolare questo messaggio ad un pubblico culturalmente periferico rispetto a queste tematiche e di rispondere con la testimonianza attiva rappresentata nella selezione di dieci talenti che hanno trovato spunto creativo anche nell’impegno etico.”

“From macro to micro” continues Gioia Gange “with Trame Siciliane we have chosen to convey this message to an audience culturally peripheral to these issues and to respond with the active testimony represented in the selection of ten talents who have also found creative inspiration in their commitment ethical.”

In un passaggio del testimone simbolico i premi sono realizzati dagli alunni del corso di Fashion Design dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo. A presiedere i saluti istituzionali il delegato del Sindaco della Città di Palermo Maurizio Carta, professore di urbanistica al dipartimento di Architettura dell’Università di Palermo e assessore all’urbanistica e alla mobilità sostenibile del Comune di Palermo, da sempre vicino alle tematiche che coinvolgono i più giovani nei progetti green .

In a symbolic passing of the baton, the prizes are created by the students of the Fashion Design course at the Academy of Fine Arts of Palermo. The delegate of the Mayor of the City of Palermo Maurizio Carta, full professor of urban planning in the Department of Architecture of the University of Palermo and councilor for Urban Planning and Sustainable Mobility of the Municipality of Palermo, who has always been close to issues involving young people in green projects, presided over the institutional greetings.

 

Progetto cofinanziato dalla Regione siciliana – Assessorato per le Attività Produttive – Iniziativa “Sicilia che piace” – Capitolo di Bilancio 342525

Comments are off this post!