Welcome to the jungle (e non solo).

Fashion

Welcome to the jungle (e non solo).

243

Aria freddina nella capitale inglese ma, anche se i cattivoni del meteo hanno previsto nuovamente neve per il weekend, non sono mancate un paio di “belle giornate” (le virgolette sono d’obbligo, perché il concetto di “bella giornata” è alquanto relativo!). Quindi si fa quel che si può, e appena il vento-nebbia-pioggia lasciano spazio ad un pallido sole…puff! Tutti al parco e in giro a godere del verde che offre questa città, per passare una giornata all’aria aperta.

 

E quale migliore occasione questa, se non per andare allo zoo?

Onestamente, non è la prima cosa che viene in mente quando si prepara un itinerario per una mini vacanza londinese, però se si ha del tempo a disposizione, è una simpatica tappa da fare in buona compagnia e con un paninazzo nella borsa, magari seguita da una birretta ristoratrice a Camden Town (che è a due passi).

Inaugurato nel 1828 e aperto al pubblico nel 1847, quello di Regent’s Park è lo zoo scientifico più antico del mondo e ospita più di 15 mila animali, divisi per spazi tematici e aree specializzate. Dal Butterfly Paradise pieno di farfalle svolazzanti, alla sezione Into Africa, passando per acquario e rettilario fino alla parte dedicata alle dispettose scimmiette baffute (Meet the monkeys, appunto): il parco è grande e si gira con facilità.

A voi una carrellata di foto dei residenti più simpatici (e più antipatici).

lp8220131

lp8220132

lp8220133

lp8220134

lp8220135

lp8220136

lp8220137

lp8220138

lp8220139

Comments are off this post!