Hamelin – Associazione Culturale

Hamelin – Associazione Culturale

667

 

1febbraio2013logocolore base

 

A Bologna c’è una strada che tutti conoscono, e a chiunque ne chiediate indicazioni gli verrà semplice raccontarvi il modo più veloce per raggiungerla. Del resto chi non conosce via Zamboni? Se siete giovani universitari alle prime armi, professori barbuti dalle spesse lenti, o magari energici turisti amanti dei portici e senza ombrello in un giorno di pioggia battente, allora potreste fare anche una piccola sosta al numero 15, dove l’Associazione Culturale Hamelin ha la sua sede. Nata nel 1996 da un gruppo di entusiasti letterati, Hamelin ha fatto e fa tutt’ora della lettura, l’illustrazione e la scrittura strumenti di divulgazione culturale e comunicazione sociale per un target giovanissimo. Lo fa con una rivista quadrimestrale (vincitrice del Premio Lo Straniero 2006) che punta alla formazione di un sempre maggior numero di lettori. Hamelin promuove il libro, la sua lettura, la sua fantastica illustrazione in un sempre nuovo giro di autori che ospita tra le sue pagine. Xanadu ne è un esempio. Oltre ad essere un luogo della fantasia, Xanadu nasce come progetto per i ragazzi basato sulla lettura di libri, di fumetti e collegato anche al cinema d’autore, organizzato in unione diretta con le scuole e le biblioteche. Il tutto per poter mettere in comunicazione pensieri e riflessioni di ragazzi dai 13 ai 16 anni di tutta Italia. La scrittura e la lettura sono strumenti fondamentali per capire e conoscere il mondo che ci circonda, per disegnarlo attraverso tante linee colorate e per ritrarne forse la parte più surreale e comica, e BilBolbul è una di queste. Festival internazionale dell’illustrazione e del libro BilBolbul nasce da un’idea di Hamelin con una prima edizione datata 2007. Una vorticosa girandola di mostre, incontri, proiezioni ma soprattutto di laboratori, il festival è un’occasione unica per promuovere dal vivo il principio per cui nasce l’associazione Hamelin : semplicemente suscitare in ognuno quella profonda “Vocazione Culturale”.