Arianna Biondo per L’AB Microatelier, di Antonella de Rinaldi

Arianna Biondo per L’AB Microatelier, di Antonella de Rinaldi

186

Se avesse potuto scegliere un’epoca ed un momento storico Arianna Biondo avrebbe sicuramente scelto quelli attuali. La creatività che adatta nel maneggiare forbici ed ago le permettono infatti di sfuggire all’immagine desueta di una tradizione sartoriale in cui il “fatto a mano” e “su misura” era associato alle nostre nonne. Per Arianna ogni abito è diverso dall’altro ed è principalmente questo che rende moderne le sue creazioni. In un mondo che si preoccupa di mettere sempre ed esclusivamente ciò che è umano al centro di tutto, ivi compreso di ciò che non è necessariamente stabilito che si possa dominare, difende il diritto dei tessuti ad avere piccole imperfezioni, alle cuciture di non essere sempre regolari, agli scambi ed alle simmetrie nella costruzione dei modelli. Difende, in poche parole, il diritto dei vestiti ad avere un’anima, una memoria, tanto meglio ancorata nel presente quanto più essi nascono da un passato reinventato. «Ogni volta che immagino un nuovo modello realizzo io stessa a mano il prototipo e faccio delle esperienze, come unire insieme, per esempio dei metalli e della lana» ci conferma Arianna. Nel suo L’AB microatelier di arte, moda e design nel centro di Palermo tutto è rigorosamente fatto in Italia. « Che cosa mi ispira? I paesaggi, i colori delle case che non sono mai completamente regolari, il mercato delle pulci, i vecchi negozi di tessuti ma soprattutto l’arte ed il design.» Laureata nel 2004 all’Accademia di Belle Arti in Restauro Pittorico e Pittura, dopo aver frenquentato un master in management dei Beni Culturali a Firenze, Arianna Biondo ritorna in Sicilia e inizia l’avventura di L’AB, quello che lei stesso ama definire palcoscenico di creatività. Una moda assolutamente unica e disinibità fatta di singolari mescolanze. Trame e tagli confondono le piste come la maglia a colpi di dritto e rovescio, di orizzontale e di verticale, svolgendo originali contrasti. In ogni caso gli abiti, gli accessori, i bijoux non sono obbligatoriamente un “copri corpo”. Quelli realizzati da Arianna Biondo svelano la pelle o l’avvolgono dolci ed inediti con le forme.

 

L’AB MICROATELIER Via G. Carducci, 14 Palermo Cell: 339 6972066. www.labmicroatelier.com