PIGIAMA A RIGHE

PIGIAMA A RIGHE

180

Disgrazie e violenze hanno abitato per secoli quello che oggi è l’Ostello di Biella. Perché non si facevano sconti né si riservavano trattamenti privilegiati nel penitenziario del Piazzo, dismesso solo negli anni ottanta e promosso a struttura ricettiva nel 2008. Un carcere che diventa ostello, insomma, in cui soggiorni piacevoli e ricreativi mitigano un passato difficile di detenzioni e costrizioni.

Tutto si deve al coraggio della cooperativa sociale ANTEO, che ha riconosciuto nella trasformazione d’uso del penitenziario un’enorme portata comunicativa e si è proposta quale gestore della struttura, che resta di proprietà del Comune.Onlus impegnata dal 1993 in campo sociale ed educativo, ANTEO sapeva di non dover cadere nell’errore di mascherare, se non addirittura cancellare, i segni di riconoscimento dell’ex penitenziario. Così, con una ristrutturazione razionale, ANTEO ha lasciato inalterati gli elementi distintivi del carcere (uno per tutti, alcune grate alle finestre), mixandoli con quelli più gradevoli tipici delle strutture ricettive (la reception, la cucina in comune, la sala relax con biblioteca, la connessione wi-fi).Il risultato è un ostello gradevole ed essenziale: 36 posti letto suddivisi in 2 camere singole, 13 doppie e 2 quadruple che garantiscono comfort e riservatezza a prezzi contenuti. A fare da cornice, il suggestivo scenario del Piazzo, borgo storico che costituisce la parte alta di Biella, dove ammirare tesori architettonici tipicamente medievali come piazza Cisterna e la duecentesca chiesa di San Giacomo, insieme a splendidi palazzi del XV e XVI secolo come il palazzo Ferrero, il palazzo La Marmora e la Torre del Piazzo.Se la gratificazione del piacere estetico è garantita dal contesto in cui è inserito l’ostello, alla struttura non resta che concentrarsi sul significato del soggiorno.La parola d’ordine diventa riabilitazione: così come è riuscita quella degli spazi dell’ex penitenziario, altrettanto deve essere quella delle persone che questi stessi spazi li hanno vissuti da detenuti. Nell’uno e nell’altro caso, il passato non si cancella ma è il presente ad avere un sapore diverso e migliore.

E per questo genere di significato, non c’è design che tenga.

 

 

ostello esterno

 

Ostello camera