Collezione Marni Pre-Fall 2014

Collezione Marni Pre-Fall 2014

455

 

Un senso di avventura. Abiti fermi e resistenti per affrontare mutevoli condizioni atmosferiche e spedizioni temerarie. Un visione di femminilità affermativa. La collezione Marni Pre-Fall ha un tono nordico ma delicato. Severità e grazia si mescolano con una certa svagatezza mentre la pelliccia ricorre come elemento funzionale e decorativo e stampe, improvvise esplosioni di colore, piccoli tocchi di ricamo forniscono accenti e rotture.

La silhouette è pragmatica: volume e fermezza sono gli elementi che la definiscono. Le gambe sono o coperte fino a metà polpaccio o esibite. Godets asimmetrici conferiscono un movimento architettonico a gonne e abiti, creando una linea sinuosa ma precisa. I capispalla giocano con le addizioni. Elementi e dettagli della costruzione sono mostrati piuttosto che nascosti: nastrature a contrasto occhieggiano all’interno di un trench, toni di grigio si mescolano sul parka zippato, pelle e feltro sono disposti in modo grafico sul cappotto senza collo; patch di pelliccia evidenziando un collo. Una idea di funzionalismo fuori registro caratterizza i blouson di broccato, il cappotto senza maniche indossato come un gilet. Bermuda di montone suggeriscono visioni di esploratori che affrontano l’inverno. Per contrasto, la collezione equilibra il desiderio di funzione con una vena di assertività femminile: le vite sono segnate; gli abiti stampati hanno un fascino domestico; la stola di pelliccia tinta diventa una sciarpa. Il mix di elementi è condotto su un registro di nonchalance grafica.

La tavolozza dei colori è severa ma aperta: toni di antracite, cioccolato, blu royal e midnight blue, crema e tabacco sono intervallati da lampi di albicocca, rosso e rosa confetto. I tessuti sono fermi al tatto: lane double-face, misti lana alpaca, lane a micro-intreccio. Visone, volpe e persiano evidenziano l’intensità tattile della collezione. Le stampe hanno una verve spontanea: motivi fitomorfi di movimento, disegni al rovescio.

L’idea di tenacia mescolata alla femminilità prosegue negli accessori: Chelsea boots e derby maschili con punte metalliche, sandali di feltro con frange, flats a punta e stivaletti dai tacchi aggraziati. Le borse sono sia piccole e compatte che generose e capienti: l’iconica Marni Trunk, mini tracolle, clutch, totes oversize. I bijou creano ritmo visivo con forme essenziali: collane e bracciali con cabochon in corno, pendenti a grappolo sugli orecchini.