Teatro Libero Incontroazione,45 anni di attività.

Teatro Libero Incontroazione,45 anni di attività.

381

Presentare una nuova stagione di teatro in tempo di crisi e presentare una quarantacinquesima stagione,obbliga ad un’ampia riflessione su cosa significhi fare e programmare teatro oggi.Ecco perchè questa stagione è dedicata al concetto di “identità”,duplice,sfaccettata,forte,debole,doppia e controversa. Quarantacinque anni di storia per il Teatro Libero Incontroazione/Stabile d’Innovazione,rappresentano per la città di Palermo un grande patrimonio di cultura,sperimentazione e rinnovamento continuo.

Il cartellone autunnale prevede 13 appuntamenti dal 25 ottobre e otto quello destinato ad adulti e ragazzi insieme a teatro, che partirà invece il 4 novembre.Il 22 settembre va in scena l’anteprima di “Apple love”, dello spagnolo Iker Gomez, che racconta con la danza, il phisical theatre e i video la sua particolare ricerca sull’identità dell’amore. E poi, dal 27 settembre al 6 ottobre, la ripresa de “La commedia degli errori” di Shakespeare, adattata e diretta da Lia Chiappara.

Per la stagione del 2013,invece, si inizia il 25 ottobre con “Les parfaits Inconnus” (Perfetti sconosciuti) di Sylvain Dubois e Yann Bochud.Per il cartellone serale sono due le produzioni palermitane: “Nella giungla delle città” di Brecht, diretto da Lia Chiappara e in prima nazionale, “Dopo teatro/Bobby Fisher vive a Pasadena” di Lars Norèn, regia di Beno Mazzone, una riflessione sulla famiglia, cruda e toccante al tempo stessa.

 

Per le famiglie,in scena il 4 novembre,”Cenerentola”,la nuova produzione, scritta e diretta da Luca Mazzone.Inoltre  “You Know/di Dio e del sesso” di Giovanni Lo Monaco, con Filippo Luna e “Alla meta” di Bernhard, con Micaela Esdra e “Questa sera grande spettacolo” di Bustric, alias Sergio Bini.

Per ulteriori informazioni:

www.teatroliberopalermo.it  

comunicazione@teatroliberopalermo.it  / 091/6174040