“Questione di geometria”,tendenze inverno 2012/2013

Fashion

“Questione di geometria”,tendenze inverno 2012/2013

259

Fiori colorati per l’estate, stampe geometriche per l’inverno. La moda detta: per i mesi freddi ci si copre con texture squadrate che si ripetono all’infinito sul tessuto, ricreando quel gioco cromatico e psichedelico tanto caro agli anni ’60/ ’70. Emilio Pucci insegna, stampe eccentriche e colorate, contrasti stridenti, geometria e garden style, catene di maxi fiori che si intrecciano e giochi matematici di cubi e rombi.

Prada ascolta e come un allievo modello prende nota. L’arte astratta sarà tendenza. Nero, arancio e rosso si mescolano in un disegno da arredo, tipico da tappezzeria. Il tessuto più utilizzato dalla casa di moda italiana sarà calda e morbida lana che renderà le forme geometriche soffici e accoglienti. Le vivaci cromie si scontrano con il bianco candido dei colletti inamidati. Il contrasto tra colore e minimal white si incontra anche nelle shoppers a stampa psichedelica con i manici bianchi e nelle Mary Jane con il tacco di neve che si dilegua nelle stampe all over bordeaux.

Quadrati accesi anche per Kenzo che li fa scorrere su maxi maglie e drain pipe, per i Fratelli Rossetti che li ripetono ossessivamente su mocassini e per il brand Mademoiselle che li disegna su abiti a trapezio molto Yves Saint Laurent sessantottino.

I capi invernali sembrano ispirarsi al grande e storico capolavoro Via col Vento, dove la ribelle Rossella O’ Hara, in una delle scene principali, intravede pensierosa la grossa tenda verde attraverso lo specchio ed esclama: “Devo sembrare una gran dama”, e staccandola con rabbia ne crea un abito di classe. La stampa tappezzeria diventa la protagonista delle collezioni e conquista le cappe di Antonio Marras e i cardigan maxi di Rochas. Dopo che la carta da parati ha rivestito i nostri capi ecco sbocciare stampe di fiori che non sono voluti tramontare con l’estate. L’ effetto vivaio si ripete senza tregua sui capi firmati di Burberry Prorsum, Bottega Veneta e Pringle of Scotland.

Il motivo grafico che tende all’infinito, l’eco Pop e il gioco Op degli anni Sessanta, la tappezzeria famigliare, la geometria stravagante ed ecco che i principali ingredienti sono pronti per essere mixati e farci vivere un inverno cool, dove la matematica non sarà un’ opinione, ma tendenza.

 

Antonio-Marras-2012

Antonio Marras

 

liu-jo

Liu Jo

 

marc-jacobs-

Marc Jacobs

 

prada3agosto

Prada

 

Bottega-Veneta-

Bottega Veneta 

Comments are off this post!