In Henry Moore mood: Burberry February 2017

In Henry Moore mood: Burberry February 2017

608

In Henry Moore mood: Burberry February 2017

 

Fully unveiled on February 20, the collection is inspired by the work and the personal style of Moore, where are explored sculpture and silhouette, material and process, strengthening of the proportions and sturdy fabrics. The artist’s influence is articulated through the form, the texture and the details made by hand, as well as the bold prints that recall his drawings taken from the archive of the Henry Moore Foundation.
The parade also presented high boots to mid-calf with a sculpted heel and angular leather brogues with asymmetric closure: Both models play with abstract Moore sculpture.

The models and the models, including the interpreters last campaign Amber Witcomb, Elfie Reigate, Ella King, Myles Dominique, Nora Attal and Tom Fool, presented the look of a boardwalk dotted with bronze sculptures by Henry Moore, l ‘ iconic British artist who provided the inspiration for the collection. All submitted look were made available for purchase through the digital network, shops and Burberry partners immediately after the parade, as part of the second collection “straight-to-consumer” brand.
Since February 20, Makers House opens its doors to visitors, offering them the opportunity to explore the new collection and the inspiration that was the background thanks to a unique exhibition, which brings together more than 40 works and sculptures by Henry Moore.

The British musician Anna Calvi has performed live the soundtrack of the parade from a balcony overlooking the boardwalk, accompanied by his group and the members of the Heritage Orchestra & Choir.


I modelli e le modelle, fra cui gli interpreti dell’ultima campagna Amber Witcomb, Elfie Reigate, Ella King, Myles Dominique, Nora Attal e Tom Fool, hanno presentato i look su una passerella costellata di sculture in bronzo di Henry Moore, l’iconico artista britannico che ha fornito l’ispirazione per la collezione. Tutti i look presentati sono stati messi a disposizione per l’acquisto attraverso il network digitale, i negozi e i partner di Burberry subito dopo la sfilata, nell’ambito della seconda collezione “straight-to-consumer” del brand.
Dal 20 Febbraio, Makers House apre le sue porte ai visitatori, offrendo loro la possibilità di esplorare la nuova collezione e l’ispirazione che le ha fatto da sfondo grazie a una mostra unica, che riunisce più di 40 opere e sculture di Henry Moore.

Le attrici e gli attori Penélope Cruz, Elizabeth Debicki, Rebecca Hall, Emily Browning, Kris Wu, Hermione Corfield, Naomi Scott, Anya Taylor-Joy, Kaya Scodelario, Hye Kyo Song, Zhou Dong Yu, Rina Ohta, Ed Skrein, Benjamin Walker; i musicisti Tinie Tempah, Benjamin Clementine, M.I.A., Flo Morrissey, Jorja Smith, Héloïse Letissier, Wiley; le modelle e i modelli Naomi Campbell, Iris Law, Suki Waterhouse, Immy Waterhouse, Jean Campbell, Jourdan Dunn, Lily Donaldson, Adwoa Aboah, Elena Perminova, Rosemary Ferguson, Alex K, Henry Kitcher; nonché i registi, artisti e fotografi Asif Kapadia, Alfonso Gomez-Rejon, Josh Olins e Jake Chapman.
La musicista britannica Anna Calvi ha eseguito live la colonna sonora della sfilata da una balconata affacciata sulla passerella, accompagnata dal suo gruppo e dai membri della Heritage Orchestra & Choir. La sua selezione comprendeva il suo nuovo singolo “Whip The Night”, disponibile su iTunes e che può essere ascoltato in streaming tramite la pagina Burberry Apple Connect su Apple Music.
Svelata completamente il 20 Febbraio, la collezione si ispira al lavoro e allo stile personale di Moore, in cui vengono esplorate scultura e silhouette, materiale e processo, rafforzamento delle proporzioni e robusti tessuti. L’influenza dell’artista è articolata attraverso la forma, la texture e i dettagli realizzati a mano, nonché le vivaci stampe che richiamano i suoi disegni tratti dall’archivio della Henry Moore Foundation.
La sfilata ha anche presentato degli stivaletti alti fino a metà polpaccio con un tacco angolare scolpito e scarpe brogue in pelle con chiusura asimmetrica: entrambi i modelli giocano con la scultura astratta di Moore.

Durante la sfilata è’ stata presentata una nuova collezione di borse sia per l’uomo che per la donna. Chiamata in questo modo utilizzando il codice interno del tradizionale gabardine color miele di Burberry, la collezione The DK88 bag presenta stili classici reinventati nella nuova Leather Trench e verrà lanciata il prossimo maggio. La collezione The DK88 è un omaggio al tessuto fondamentale della storia Burberry. Come parte del finale della sfilata, è stata presentata una collezione di 78 cappe d’alta moda in edizione limitata. Ispirato alle dimensioni e alla forma delle sculture elementari di Moore, ogni modello unisex è stato realizzato utilizzando costruzioni uniche e facendo riferimento a elementi tratti dagli archivi Burberry. Tutte le cappe, ognuna con un suo nome specifico, sono disponibili per ordini speciali e faranno parte di una mostra itinerante che viaggerà per tutto il mondo: iniziando a Makers House, proseguirà in diverse città, fra cui Parigi, Tokio e Los Angeles.

Creata in collaborazione con la Henry Moore Foundation, Makers House resterà aperta ai visitatori per una settimana con una mostra, che offrirà loro una rara opportunità per esplorare i metodi di lavoro di Moore e l’evoluzione delle sue iconiche idee scultoree lontano dagli Henry Moore Studios & Gardens nello Hertfordshire. Una celebrazione di Henry Moore, della sua creatività e del suo contributo allo sviluppo dell’arte contemporanea in Gran Bretagna, la mostra presenta più di 40 fra le sue sculture, bronzi monumentali, modelli di lavoro, disegni e maquette. Makers House ospiterà anche un programma di eventi, performance acustiche e laboratori, fra i quali disegno dal vivo, realizzazione di maquette e di oggetti, realizzazione di stampe su tessuti e design tessile.