La Casa Morbida @ Poldi Pezzoli

La Casa Morbida @ Poldi Pezzoli

520

scroll down for english text

Foto della gallery: credit Umberto Nicoletti

Dopo il successo delle mostre “Di vaso in fiore. Inventario tra natura e design”,Fare Lume. Candele tra arte e design” e “Intorno al libro” degli scorsi anni, il Museo Poldi Pezzoli, Foscarini e INVENTARIO continuano la loro riflessione sul design e sulle arti visive.

In occasione della Milano Design Week 2014, la casa museo di via Manzoni apre nuovamente le porte al design con la mostra “La Casa Morbida”, in programma dal 26 marzo al 5 maggio 2014, riconfermando il legame tra il mondo del design e il Poldi Pezzoli, modello di un modo di abitare del passato.

L’esposizione – a cura di Beppe Finessi – è dedicata ad un tema dai contorni tradizionali ma del tutto attuale: il “textile design”. Un territorio vasto, contagiato dall’influenza delle innovazioni che si sono succedute nel corso del tempo, fino alla rivoluzione delle tecnologie contemporanee, che hanno il merito di aver innescato un processo di riavvicinamento verso i manufatti del settore tessile, di cui tutti abbiamo necessità e piacere.

“In un’epoca di continue innovazioni tecnologiche e di estrema virtualità può stupire il crescente interesse verso il mondo tessile”, sottolinea Finessi, “fatto di oggetti realizzati con intrecci di trame, filati e materiali più o meno naturali ma indubbiamente dal sapore “d’altri tempi”. Ma il rifiorire di questi territori di ricerca e sperimentazione è un dato di assoluta attualità, confermato da mostre, iniziative, con grande attenzione da parte del pubblico e degli addetti ai lavori. Anche oggetti di design, frutto di produzioni industriali o piccole collezioni, hanno spesso trovato, in tempi recenti, la sostanza della propria essenza nella tessitura: arazzi, tappeti, imbottiti di varia natura, accomunati da una vitalità creativa inaspettata e dal calore, dalla morbidezza e dalla tattilità che solo l’elemento tessile può regalare”.

La mostra racconta il legame tra i fondamenti di un’arte antica e la sua identità odierna, svolgendosi attraverso una raccolta di opere e oggetti selezionati tra le eccellenze della produzione tessile moderna e contemporanea, nella valorizzazione del modus operandi che rimanda all’approccio della qualità artigianale, tornata a essere di estrema e necessaria attualità.

Tutti i pezzi esposti sono stati scelti tra quelli pensati e realizzati dai maggiori esponenti del design moderno e contemporaneo, come Vico Magistretti, Alessandro Mendini, Bruno Munari e Ettore Sottsass, fino ai nuovi protagonisti della scena internazionale, tra cui Ronan ed Erwan Bourollec, Scholten & Baijings, Matali Crasset, Martí Guixé e Luca Nichetto. Non mancano nomi di spicco del mondo delle arti visive, autori che lavorano sul racconto del filo, tra cui Stefano Arienti, Letizia Cariello, Claudia Losi, Rosemarie Trockel, Pae White.

“La Casa Morbida” si sviluppa lungo l’intero percorso espositivo del Museo Poldi Pezzoli, misurando l’impiego di soluzioni innovative e accostamenti inattesi, per enfatizzare il dialogo tra gli oggetti del Museo e gli ambienti della Casa, dove le opere in mostra andranno a inserirsi in modo equilibrato e armonioso.

Completa l’esposizione un catalogo edito da Corraini Edizioni che, grazie al dizionario tematico e ad alcuni saggi specialistici di particolare rilievo, è candidato a diventare un testo di riferimento sull’arte tessile contemporanea.

Un progetto espositivo a cura di INVENTARIO  promosso e sostenuto da Foscarini  con Edizioni Corraini.

Progetto grafico e allestimento: Designwork

Con il patrocinio di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia – Culture, Identità e Autonomie, Provincia di Milano, Comune di Milano – Cultura e Camera di Commercio di Milano.

In collaborazione con: Associazione Amici del Museo Poldi Pezzoli e Fondazione Corriere della Sera.

Sponsor tecnico: Ciaccio Broker.

La Casa Morbida. Tra Arte e Design 26 marzo – 5 maggio 2014

Museo Poldi Pezzoli, Via Manzoni 12 | 20121 Milano
Tel. 02 794889 | 02 796334
Apertura: da mercoledì a lunedì, dalle 10.00 alle 18.00 – Chiuso il martedì
Ingresso: 9 € | 6 € ridotto | bambini fino ai 10 anni gratuito
www.museopoldipezzoli.it

Cristiano-Bianchin-INSTABILE

Cristiano Bianchin “Instabile”, 2007

 

TejoRemy_RagChair159

Tejo Remy “Rag Chair n. 159”, 1991, Droog. Courtesy Galleria Luisa Delle Piane

 

tappeto_largo

Daniele Bortolotto, Giorgia Zanellato “Acqua Alta collection” / La Giudecca, 2013, Rubelli.

 

DrorBenshetrit_Peacock_Cappellini

Dror Benshetrit “Peacock”, 2009, Cappellini.

 

Gaetano-Pesce_FELTRI-_Cassina

Gaetano Pesce “Feltri”, 1987, Cassina.

 

FrancescoBinfare_PoltronaSfatto_Edra

Francesco Binfaré “Sfatto”, 2012, Edra.

 

Urquiola_Antibodi-Moroso

Patricia Urquiola “Antibodi”, 2006, Moroso. Photo: Alessandro Paderni

English text

After the success of the last few years’ collaborations, Museo Poldi Pezzoli, Foscarini and INVENTARIO are joining forces once again on a new study on design and visual arts.

On the occasion of Milan Design Week 2014, the museum is opening its doors to design once again with ‘La Casa Morbida’ (The Soft House) from March 26th to May 5th, reconfirming the bond between the world of design today and this historic residence.

The exhibition – curated by Beppe Finessi – focuses on the theme of textile design. It covers a vast territory influenced by innovations throughout history until emergence of the contemporary technologies, which enable the textile sector to make the note-worthy products of our times.

“In an era of continual technological innovation and increasing virtuality, this growing interest in textiles, objects made of braided and woven yarns and mainly natural materials, might be seen as surprising, almost belonging to a bygone era,” said Finessi. “However, the re-emergence of research, experimentation and initiatives in the field have been embraced by the public and those working in the sector. Recently, many objects, created by industrial production or small collections, have taken the woven form. Tapestries, carpets and soft furnishings of different kinds share an unexpected creative vitality and a warmth, softness and tactile quality which only textiles can offer.”

The exhibition illustrates the bond between the basic principles of this ancient art and its daily expression, taking the form of a collection of works and objects selected from the best of modern and contemporary textile production and focusing on an artisanal approach.

Objects on display were created by some of the most important figures in modern and contemporary design such as Vico Magistretti, Alessandro Mendini, Bruno Munari and Ettore Sottsass; new international stars like Ronan and Erwan Bourollec, Scholten & Baijings, Matali Crasset, Martí Guixé and Luca Nichetto; and figures at the center stage of visual arts working on the racconto del filo, including Stefano Arienti, Letizia Cariello, Claudia Losi, Rosemarie Trockel and Pae White.

The Soft House exhibition is set out throughout the entire Poldi Pezzoli Museum creating an unexpected dialogue between the objects in the exhibition and the rooms of the historic house into which the modern works blend harmoniously.

The exhibition catalogue was put together as a reference text for contemporary textiles by art publisher Corraini Edizioni.

The exhibition was designed by INVENTARIO and promoted and sponsored by Foscarini with Edizioni Corraini.

Graphic and display by Designwork

With the sponsorship of: Ministry of Cultural Heritage and Activities – Lombardy Region – Municipality of Milan –

Milan Chamber of Commerce.

In partnership with: The Friends of the Poldi Pezzoli Museum Association and the Corriere della Sera Foundation. Technical sponsor: Ciaccio Broker.

The Soft House. Between Art and Design

when: 26th March – 5th May 2014

where: Museo Poldi Pezzoli, Via Manzoni 12 | 20121 Milan
Tel. 02 794889 | 02 796334

Opening hours: from Wednesday to Monday, 10 a.m to 6 p.m. – Closed Tuesday
Tickets: €9 | €6 reduced rates | children under 10 free
www.museopoldipezzoli.it