Ilaria Nistri FW 2016

Ilaria Nistri FW 2016

17

Ilaria Nistri FW 2016    Italiano-Inglese-New11

Nella gallery tutti i look della collezione Ilaria Nistri Fall/Winter 2016 che è stata presentata durante la fashion week parigina. (ph: Alessandro Dal Buoni)

Gioco di riflessi. Entriamo in una stanza di specchi, dove luci ed ombre,strutture ed architetture, for- me e volumi creano suggestioni ipnotiche che si rincorrono senza seguire una logica precisa.

Si da vita ad una poesia di gure apparentemente diverse tra loro ma perfettamente in armonia. Così si fondono in un mix equilibrato i molteplici materiali, accostati in modo insolito, che contrappongono morbidezza a rigidità, uidità a struttura e conciliando linee dal design essenziale a super ci fortemente caratte- rizzate.

La silhouette rivisitata di un kimono contrasta le stampe di collezione ma allo stesso tempo si fonde perfettamente con queste taglienti immagini. Esse sono frutto della collaborazione con l’artista AITOR ORTIZ, il cui lavoro si incentra su immagini architettoniche di edi ci e delle strutture che li compongono.

Nucleo della sua arte è il concetto di luogo, inteso nella sua declinazione più meta sica e astratta. Nelle fotogra e di Ortiz si perde, infatti, il concetto di reale e concreto per avvicinarsi ad una architettura immaginata, fatta di paesaggi a metà strada tra il reale e l’irreale.

FORME la silhouette è enfatizzata da volumi ampi esaltati da aperture inattese che rappresentano un elemento ricorrente e distintivo di questa collezione. Interpretate come spacchi puliti o con zip e bot- toni metallici, si spalancano donando dinamismo alla gura e permettendo intriganti sovrapposizioni.

Rivista ed essenzializzata la modellatura del kimono diventa un codice fondamentale di questa colle- zione: declinata in cappotti privati di strutture ed indossati quasi come se fossero delle vestaglie oppure in camicie, t-shirt e abiti scivolati sulle spalle.

Il pantalone largo a palazzo e le giacche dai tagli asimmetrici compongono tailleur alternativi che de niscono un’immagine elegante ma rilassa- ta. La maglieria si arricchisce di punti maglia geometrici scultorei e di coloriture inedite date dal mix di li diversi tra loro, creando capi avvolgenti e morbidi. La pelle è un argomento indispensabile, vissuta come capospalla ma anche impiegata per realizzare pantaloni, gonne e t-shirt.

Eccovi le foto della presentazione a Parigi della collezione. (foto di Marie Amelie Tondu e Chloe݁ Le Drezen)

[pp_gallery gallery_id=”80732″ width=”207″ height=”207″]


Re ection effects. We enter in a room lled with mirrors, where lights and shadows, structures and architecture create hypnotic effects, one after another, without a precise logic.

The result is poetry, built from gures that are apparently different from one another but also perfectly in harmony. Thus they create a blend, a balanced mix of many materials in unusual combinations that bring together softness and rigidity, uidity and structure, with lines where the essential design meet bold surfaces.

The revised silhouette of the kimono forms a contrast with the prints in the collection but in the same way, blends perfectly with these sharp images. They are the result of collaboration with artist, AITOR ORTIZ, whose work focuses on the architectural images of buildings and their composite structures.

The nucleus of his work is the concept of place, understood in its most metaphysical, abstract term. In Ortiz’s photography, the “concept of real and concrete” becomes lost as it moves closer towards an imagined architecture, consisting of landscapes that are midway between the real and unreal.

SHAPE wide shapes enhance the gure, with unexpected openings that are a recurring, distinctive element of this collection. Interpreted as clean-cut splits or openings with zips or metal buttons, they open up to give a dynamic feel to the gure, allowing intriguing overlays.

The reworked base model for the kimono is an essential code for the collection: divided into coats without structure, worn almost as if they were robes, or shirts, T-shirts and dresses that glide over the shoulders.

Wide palazzo pants and asymmetric jackets create alternative suits that de ne an elegant, yet relaxed image. Knitwear is enhanced with geometric, sculpted stitches and brand new colours achieved by mixing different yarns, creating soft and enveloping garments. Leather is an essential feature, created for outerwear but also used in trousers, skirts and T-shirts.